Al culmine di una lite con i vicini prende un fucile e spara

Al culmine di una lite con i vicini prende un fucile e spara

ASTI Litiga, per futili motivi, con i vicini di casa poi l’uomo, un pluripregiudicato astigiano di 57 anni, entra in casa, preleva un fucile detenuto abusivamente ed esplode un colpo da distanza contro una giovane di 19 anni coinvolta nello screzio che fortunatamente non viene colpita. I fatti sono avvenuti stamane, sabato 8 febbraio, in via Giovanni Boano, nella zona Est della città.

Dopo aver sparato l’uomo ha occultato l’arma in un intercapedine nel muro della propria abitazione. Qui i carabinieri della compagnia di Asti, allertati, l’hanno rinvenuta durante la perquisizione seguita all’episodio.

Il 57enne ora si trova in carcere, dovrà rispondere dell’accusa di minaccia aggravata alla quale si aggiungono capi di imputazione per possesso illegale di arma da fuoco e ricettazione. A una più approfondita analisi, condotta dai militari, l’arma, una carabina calibro 22, risulta esser stata rubata nel gennaio 2012 nella località Borgo San Martino ad Alessandria. Nel corso della stessa ispezione sono stati rinvenute anche 10 cartucce, i carabinieri ipotizzano che l’autore dell’atto non sia responsabile del furto ma sia entrato in possesso della carabina attraverso canali illeciti.

Davide Gallesio 

Banner Gazzetta d'Alba