Essere anziani sulle nostre colline

L’asticella della terza età si sta spostando sempre più in avanti

Essere anziani sulle nostre colline

TERZA ETÀ Un territorio con una qualità della vita alta e un tessuto sociale che continua a reggere: se si parla di anziani e di invecchiamento attivo, la zona di Alba, Bra, Langhe e Roero ha molto da dire. Lo afferma l’ultimo studio pubblicato dal Centro ricerche e relazioni Cornaglia, intitolato Invecchiare in campagna e in collina. L’invecchiamento nelle aree rurali, ambiente, vita, socialità, assistenza e cure, l’esempio del territorio dell’Asl Cn2.

Il Centro Cornaglia è una realtà che dal 1996 porta avanti studi e approfondimenti sul tema della terza età, con una sede a Torino e un altro ufficio operativo ad Alba. Da qui nasce la profonda conoscenza dell’Albese e del Braidese, dei servizi e delle iniziative a favore degli anziani, che sul territorio sono per l’esattezza 40mila e 868, secondo il bollettino epidemiologico dell’Asl.

In questa macro-categoria si intendono le persone con più di 65 anni ma è evidente come il concetto di anziano sia cambiato in modo radicale negli ultimi quarant’anni: non soltanto l’asticella della terza età si è spostata sempre più avanti, ma l’anziano è diventato sempre di più un soggetto attivo, a cui è fondamentale garantire servizi sanitari e assistenziali ad hoc, nel momento in cui subentrano problemi di salute.

Lo studio in questione analizza l’argomento a trecentosessanta gradi, con una serie di interviste a esperti della materia: si va dai piani per la cronicità sviluppati dall’Asl Cn2 all’approccio del consorzio socioassistenziale per contrastare la solitudine e l’isolamento, per arrivare al ruolo delle realtà private, come la nuova Fondazione dei santi Lorenzo e Teobaldo, ma anche la fondazione Ferrero e la fondazione Banca d’Alba, per citare alcuni degli interventi.

A emergere è il vantaggio di un approccio integrato tra tutti gli enti coinvolti in un contesto socio-ambientale molto stimolante: questa collaborazione rappresenta la base di esperienze dalle quali partire per sviluppare nuove strategie per il futuro.

Francesca Pinaffo

Banner Gazzetta d'Alba