Nella serata di ieri è stato spento l’incendio alle sterpaglie a Rio Freddo di Neive

NEIVE Gli uomini dei Vigili del fuoco del presidio di Alba, rinforzati da squadre provenienti da Asti e dai nuclei antincendi boschivi Aib di Montà d’Alba e Canale hanno lavorato fino alle 22 di ieri, martedì 11 febbraio, per domare un incendio in località Rio Freddo, nelle campagne del comune di Langa.

Il rogo è stato causato da un incendio appiccato alle sterpaglie che presto è degenerato interessando le aree adiacenti favorito dal clima secco. Il dispositivo di emergenza è stato attivato nel pomeriggio di ieri.

Operazione analoga è stata condotta, nelle stesse ore, dai Vigili del fuoco volontari del distaccamento di Santo Stefano Belbo che sono intervenuti nel comune di Castagnito per un altro focolaio degenerato in incendio.

In Piemonte resta in vigore lo stato di massima pericolosità per incendi boschivi attivato dalla Regione: in tale periodo di massima pericolosità sono vietate, entro una distanza di cento metri dai terreni boscati, arbustivi e pascolivi, le azioni determinanti anche solo potenzialmente l’innesco di incendio ed è vietata qualunque generazione di fiamma libera non controllabile nel tempo e nello spazio.

Davide Gallesio