Lunghe code ai supermercati notturni, dopo l’annuncio delle nuove misure anti Coronavirus.

Con Porta la sporta 65 quintali di solidarietà

CORONAVIRUS Lunghe code ai supermercati notturni, a Torino, dopo l’annuncio delle nuove misure anti Coronavirus.

“Sarebbe stato intelligente predisporre dei piccoli presidi delle Forze dell’ordine o quantomeno della Protezione civile a presidiare gli ipermercati aperti di notte, per informare sui dettagli del decreto ed evitare panico e assembramenti – commentano Augusta Montaruli e Maurizio Marrone, parlamentare e capogruppo in Regione Piemonte di Fratelli d’Italia -. Sarà comunque necessario predisporli anche oggi per impedire code che diventano veicoli perfetti di contagio con l’effetto opposto di quello voluto”. “Il nostro appello alla popolazione – aggiungono i due esponenti di Fratelli d’Italia – è di non perdere la testa con gesti così insensati: troveranno la spesa desiderata durante i normali orari di apertura, meglio ancora se nei negozi di commercio al dettaglio o nei mercati rionali all’aperto, con meno rischi di assembramento e contagio”

Ansa

Banner Gazzetta d'Alba