Rifiuti: chiudono le isole ecologiche e i mezzi di raccolta partono a orari scaglionati

«Alba partecipi al premio Comuni virtuosi»
Immagine d'archivio.

ALBA Il Coabser, in linea con le disposizioni urgenti in materia di estione dell’emergenza sanitaria da Covid-19, ha deciso le misure aziendali per il contenimento dell’infezione che prevedono, tra l’altro, la chiusura dei centri di raccolta di Alba (via Ognissanti e corso Bra), Bra (corso Monviso e  Pollenzo), Narzole, Novello, Sommariva del Bosco, Pocapaglia, Cherasco, Cervere, Marene, La Morra, Canale, Priocca, Montà, Monticello d’Alba, Neive e Santo Stefano Belbo.

Per la tutela dei lavoratori è stato previsto di scaglionare la partenza dei mezzi di raccolta, in modo da evitare l’assembramento degli autisti: gli orari verranno anticipati a partire dalle 5.30 e verranno distribuiti fino alle 6.30.

Per quanto riguarda gli ecosportelli di Bra, Canale e Monforte l’accesso viene limitato ai soli utenti con esigenze inderogabili dopo che questi hanno concordato telefonicamente un appuntamento. Vengono anche sospese tutte le attività di distribuzione dei sacchetti per la raccolta dell’indifferenziato.

Sospeso anche servizio di raccolta domiciliare dei rifiuti ingombranti in tutti i comuni serviti mentre i servizi di spazzamento meccanizzato vengono ridotti allo stretto necessario per garantire le condizioni di salubrità e pubblico il decoro.

Banner Gazzetta d'Alba