Spostamenti liberi in regione e fine delle chiusure nella bozza del nuovo decreto

Coronavirus, ulteriori restrizioni: al mercato solo una persona per famiglia e brevi uscite all’aria aperta non oltre i 200 metri da casa

ALBA «A partire dal 18 maggio 2020 gli spostamenti all’interno del territorio regionale non sono soggetti ad alcuna limitazione» e «le attività economiche e produttive sono consentite a condizione che rispettino protocolli o linee guida idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio». Sono le due frasi più importanti che si leggono nella bozza di decreto che verrà emesso a breve con le nuove misure di gestione dell’epidemia di coronavirus.

Rimarranno restrizioni, fino al 2 giugno, per gli spostamenti fra regioni diverse e dovranno rimanere isolati a casa i soggetti infetti sottoposti alla quarantena.

Spetterà alle Amministrazioni regionali e ai sindaci prevedere restrizioni per specifiche aree del territorio in caso di aggravamento della situazione epidemiologica usando «principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico effettivamente presente in dette aree».

Banner Gazzetta d'Alba