Fiab: usare di più la bici, non i parcheggi gratis

Amici in bici: la pedalata apre la festa alla Moretta 21

MOBILITÀ La sezione di Alba della Fiab, Federazione italiana ambiente e bicicletta, giudica inappropriata la campagna sviluppata da Comune e Aca per incentivare lo shopping durante il ponte del 2 giugno. Il disaccordo è dovuto alla decisione di incentivare gli spostamenti in auto, istituendo la gratuità dei parcheggi blu in città. L’iniziativa era stata salutata dall’assessore al commercio Marco Marcarino così: «Una pillola di ottimismo apprezzata dai clienti dei negozi albesi che hanno tanta voglia di tornare alla normalità».  Entusiasmo non condiviso dall’associazione di appassionati della bicicletta che si spende per la promozione di politiche di trasporto ecosostenibili. Spiega il presidente Leopoldo Cane: «Comprendiamo le esigenze del commercio, ma crediamo che l’iniziativa sia poco responsabile dal punto di vista ambientale. Sarebbe opportuno che il Comune valutasse politiche diverse, volte a scoraggiare l’utilizzo dell’auto privata per evitare che si torni presto a una situazione di traffico insostenibile, motivo di gravi disagi e preoccupazioni in tempi ordinari».

In linea con le richieste mosse dalla Federazione anche ad altri comuni, la Fiab albese si era dimostrata volenterosa di discutere con l’Amministrazione soluzioni nuove e coraggiose, per incentivare una ripresa che non fosse dispendiosa sotto il profilo ambientale. Attraverso una lettera, condivisa anche con il nostro giornale, veniva chiarita la necessità di attuare politiche virtuose che potessero realmente promuovere la mobilità sostenibile a partire da questa fase di ripresa.

al.de.

Banner Gazzetta d'Alba