Fortino della droga protetto da telecamere, un arresto

Scoperta casa-bunker nel Torinese, in manette il pusher

Raid punitivo a casa dell'ex, giovanissimi arrestati

LOMBARDORE Difendeva la sua abitazione, utilizzata come base per lo spaccio, con le telecamere. Un operaio di 27 anni, residente a Lombardore, è stato arrestato dai carabinieri in un blitz ieri all’alba.

L’uomo aveva installato un sofisticato sistema di telecamere con le quali riconosceva i clienti prima che entrassero in casa per poi vendere loro le dosi di marijuana.

I militari dell’Arma, con la collaborazione dell’unità cinofila del Nucleo carabinieri di Volpiano, hanno sequestrato nove telefoni cellulari utilizzati per gestire lo spaccio, 5 chili e mezzo di marijuana, una carabina calibro 4.5 e 6.800 euro custoditi in una cassaforte.

(Ansa)

Banner Gazzetta d'Alba