Coronavirus, Ricciardi: “Se aumentano contagi, elezioni e scuola a rischio”

Covid: Sima, per la riapertura delle scuole il nodo è la qualità dell'aria

Le prossime elezioni e anche la riapertura delle scuole possono “essere a rischio” “se la circolazione del virus riaumenta”. Lo ha detto Walter Ricciardi, professore di Igiene dell’Università Cattolica e consulente del Ministero della salute, durante la trasmissione Agorà Estate, su Rai 3, in merito alla possibilità di poter svolgere le elezioni nonostante il trend dei contagi da corona virus si in rialzo.

“Dobbiamo mettere sotto controllo questa curva epidemica che si è rialzata. Da noi – ha proseguito – si è rialzata poco. Ma in altri Paesi come la Spagna o la Croazia si è rialzata moltissimo. In quei Paesi oggi non si potrebbe votare. In Italia ancora sì, e a maggior ragione si potrà votare se tutte le fasce di età, soprattutto quella tra i 20 e i 40 anni, modificheranno positivamente i propri comportamenti. Se questo viene fatto sicuramente si potrà andare a votare e sicuramente si potrà riprendere la scuola. Se invece questo non succede e la circolazione del virus riaumenta – ha concluso Ricciardi – ci troveremo nelle condizioni, come in altri paesi, in cui queste attività sono messe a rischio”.

“Tal Ricciardi, consulente del Governo, ventila l’ipotesi di un ulteriore rinvio del voto. Questa eventualità che non può accadere e trovo eversivo che un signore non eletto da nessuno possa anche semplicemente ipotizzare, sarebbe la dimostrazione che il Comitato tecnico scientifico del Governo è un’accolita di inetti pericolosi”. E’ la presa di posizione del presidente della Regione Liguria e vicepresidente della Conferenza delle Regioni Giovanni Toti stamani via fb.

Per il leader della Lega Matteo Salvini,  “irresponsabile ipotizzare rinvio delle elezioni e chiusura delle scuole, questo terrorismo danneggia l’Italia. Invece di aprire la bocca, chiudano i porti”

Ansa

Banner Gazzetta d'Alba