Alla casa di riposo di Carrù quasi la metà degli ospiti è positiva al Covid-19

L'aggiornamento delle cifre: 611 guariti in più in Piemonte 1

CARRÙ Sui 90 ospiti presenti nella residenza per anziani Don Garneri di Carrù, 43 sono risultati positivi al Covid-19, mentre tra i 61 dipendenti i contagiati sono 9. Massimiliano Barello, direttore della struttura carrucese, spiega: «Dai test effettuati il 25 settembre non risultava nessun positivo. Successivamente una nostra ospite si è recata al pronto soccorso per altri motivi e, domenica 11 ottobre, è giunta la comunicazione della sua positività al coronavirus. Nei giorni successivi, i ricoverati e il personale sono stati sottoposti al tampone e l’esito riscontrato è stato questo». Inizialmente erano tutti asintomatici.

«Alcuni stanno iniziando a manifestare ora i primi sintomi. Dei 43 positivi, 42 non sono autosufficienti. Siamo riusciti a limitare i contagi tra gli autosufficienti imponendo subito l’uso della mascherina negli spazi comuni», prosegue Barello, che ricorda: «In primavera non abbiamo avuto nessun caso, anche perché siamo stati tra i primi a vietare le visite esterne. Tutti gli sforzi per evitare l’entrata del virus nella nostra struttura sono stati fatti, dall’uso delle visiere di protezione all’installazione di barriere di plexiglas sulle cancellate. Sono molto dispiaciuto e preoccupato, ma posso dire che da moltiplicheremo gli sforzi fatti finora».

Davide Barile

Banner Gazzetta d'Alba