La Compagnia dell’artiglio del drago entro novembre terminerà le riprese del lungometraggio

La Compagnia dell’artiglio del drago entro novembre termina le riprese del lungometraggio

MONTICELLO Proseguono le riprese di Deus vult, il lungometraggio scritto e girato dall’associazione culturale monticellese Compagnia dell’artiglio del drago. Il sodalizio, impegnato a valorizzare il territorio piemontese e la storia tra il 1200 e il 1250, ha deciso di trasformare il mediometraggio omonimo precedentemente prodotto in una pellicola più lunga che possa partecipare ai concorsi e ai festival internazionali di tutto il mondo. Per tale ragione, nelle scorse settimane sono state girate parte delle scene aggiuntive tra Roddi e Monticello. In scena si sono alternate 60 comparse, 15 attori professionisti e 9 stuntmen, oltre a 9 cavalli e 2 cani addestrati. La squadra tecnica era composta da circa quindici persone tra scenografi, costumisti, direzione di ripresa, produzione e logistica, che coordinavano l’attività di tre telecamere e un drone per le riprese dall’alto. Si girerà ancora tra ottobre e novembre, sempre tra Langhe e Roero, per giungere alla conclusione il 15 novembre a Mango.

Il ringraziamento di Gianluca Grosso, presidente e portavoce dell’associazione di volontari, va a coloro che rendono possibile la realizzazione di questo progetto: innanzitutto i Comuni di Roddi e Monticello dove sono state girate la maggior parte delle scene, nonché la Barolo & castles foundation e l’ente Fiera internazionale del tartufo bianco d’Alba che hanno concesso l’utilizzo degli interni del castello di Roddi. Insieme a Banca d’Alba, lo sponsor principale dell’iniziativa, hanno contribuito a livello economico anche la pizzeria Agli archi di Alba e Marco Costa di Na stisa. «Siamo sempre alla ricerca di sponsor per concludere il lavoro, ma contiamo sul sostegno del nostro territorio», conclude Grosso.

Federico Tubiello

Banner Gazzetta d'Alba