Recovery fund, il Piemonte chiede 5,1 miliardi per l’ambiente

No al semaforo  contro lo smog per le famiglie a basso reddito 1

AMBIENTE Il Piemonte chiede 5,1 miliardi di euro tra quelli del Recovery fund previsti per l’Italia da investire nell’ambiente, divisi in cinque aree: energia, qualità dell’aria e mobilità, acque, rifiuti e bonifiche, semplificazione e servizi ambientali.

No al semaforo  contro lo smog per le famiglie a basso reddito 2
Matteo Marnati

L’assessore all’ambiente Matteo Marnati ha illustrato alla prima Commissione consigliare presieduta da Carlo Riva Vercellotti, i progetti dell’area ambientale che la Regione ha intenzione di presentare al Governo in merito alle richieste italiane sul Recovery fund.

I progetti, come spiegato dall’assessore, devono essere già cantierabili e riguardare l’intero territorio regionale avendo connessione in ambito nazionale con le linee guida predisposte dal Governo.

La parte più corposa, nei piani della Giunta, sarà destinata alla qualità dell’aria e mobilità con una serie di progetti che arrivano a 2,4 miliardi.

Durante il dibattito sono intervenuti per domande e chiarimenti i consiglieri dei gruppi M5s e Pd, che hanno toccato diversi temi tra i quali l’idrogeno come fonte di energia, le comunità energetiche, la gestione dei rifiuti, lo smaltimento dell’amianto, i sistemi fognari e depurativi.

Banner Gazzetta d'Alba