Regione europea dello sport 2022: il Piemonte manda la sua candidatura

Al Coppino un nuovo manto sintetico

TORINO «Ho inviato oggi all’Aces Europe la lettera con cui propongo la candidatura del Piemonte come Regione europea dello sport nel 2022», annuncia l’assessore regionale Fabrizio Ricca.

«Il nostro territorio ha sempre dato prova di essere uno dei più consoni per ospitare qualsiasi tipo di competizione. Oltre a ciò, non possiamo dimenticarlo, abbiamo una storia che ci lega indissolubilmente agli sport invernali, alle gare olimpiche che li riguardano e, per conformità geografica, alle loro tradizioni», aggiunge Ricca. «Possiamo vantare, e questo è testimoniato dalle decine di competizioni di prestigio internazionale che ospitiamo e dalle migliaia di realtà dedite alla promozione sportiva, un indiscusso talento sul fronte dell’organizzazione e la promozione dell’agonismo in ogni sua forma. Questa iniziativa renderebbe la nostra regione punto di riferimento europeo per lo sport. Credo che pensare al futuro, oggi, nel mezzo di questa pandemia, sia doppiamente importante. Dobbiamo coltivare una cultura del dopo che ci faccia ripartire con con ancora maggiore entusiasmo ed energia».

Banner Gazzetta d'Alba