La comunità braidese stretta nel lutto per i coniugi Margherita Gagliasso e Paolo Cerrino stroncati dal Covid

La comunità braidese stretta nel lutto per i coniugi Margherita Gagliasso e Paolo Cerrino stroncati dal Covid

BRA Nella giornata odierna (6 aprile) in cui si sono celebrati i funerali dei coniugi Vittoria Ternavasio e Stefano Arnaldi, la coppia che aveva condiviso 52 anni di matrimonio, un’altra tragica notizia ha colpito la comunità braidese: all’ospedale Ferrero di Verduno sono morti – stroncati dal Covid – a poche ore di distanza una dall’altro, i coniugi Margherita Gagliasso (82 anni) e Paolo Cerrino (83).

Noti commercianti di casalinghi, dopo quasi 60 anni di vita comune «non potevano stare uno senza l’altra, neppure nel momento del trapasso»: cosi la figlia Beatrice, raccontando della morte dei genitori. Prima la mamma e poche ore dopo, a metà pomeriggio, il papà. Aggiunge la figlia: «Quando abbiamo capito che la situazione era davvero critica per entrambi, abbiamo chiesto e ottenuto che fossero messi nella stessa camera. E noi, grazie alla grandissima umanità del personale di Verduno, siamo riusciti anche a salutarli».

Dopo la pensione Paolo era molto impegnato nel volontariato civico: con la divisa gialla della Protezione civile presidiava tutti gli eventi cittadini; inoltre era parte del gruppo degli alpini ed era molto attivo nella parrocchia di Sant’Andrea.

«E’ sempre stato molto apprezzato l’impegno di Paolo a favore dei catecumeni – ricorda Dino Testa, altro storico animatore della parrocchia – che accompagnava nella loro preparazione al sacramento dell’Eucarestia».

La rottura del femore della mamma, l’operazione, l’insorgere del virus e il ricovero. Pochi giorni dopo la segue anche il marito.

I coniugi lasciano i figli Maria Beatrice e Sebastiano; ancora da fissare la data dei funerali.

Valter Manzone

Banner Gazzetta d'Alba