Migrantes ricorda la giornata internazionale del circo

A Bra  dal 3 all’8 maggio arriva il circo Medini senza animali

CHIESA Domani, sabato 17 aprile, sarà il World Circus Day, la Giornata mondiale del circo. A questo proposito, don Giovanni De Robertis, direttore generale della fondazione Migrantes, commenta: «In questi mesi di pandemia siamo stati vicini ai fratelli e alle sorelle circensi. Nel ringraziare tutti gli operatori impegnati su questo fronte pastorale, rivolgo un pensiero al mondo del circo e dello spettacolo viaggiante, ricordando l’importanza del cammino compiuto insieme alla Chiesa».

«La festa e la letizia sono segni distintivi della vostra identità»

Continua De Robertis: ««fra«Se, come ebbe a ricordare papa Francesco, la festa e la letizia sono segni distintivi della vostra identità, auguro che presto possiate riprendere la vostra missione di portare gioia e festa nelle nostre comunità. Ogni momento di letizia è sempre segno della presenza di Dio nella nostra vita e, come amava ripetere don Tonino Bello, il Signore ci dona quello che non abbiamo: il coraggio di sognare! Abbiamo tutti bisogno di sognare per non lasciarci sopraffare dalla paura e dallo smarrimento causati dalla pandemia. Cari fratelli circensi, ricordiamoci che Dio è sempre dalla nostra parte».

Banner Gazzetta d'Alba