Sabato 24 aprile premiato il giovane Francesco Molinaro presso la Casa Natale del Santo Cottolengo

Sabato 24 aprile premiato il giovane Francesco Molinaro presso la Casa Natale del Santo Cottolengo

BRA Un ragazzo braidese, Francesco Molinaro, allievo di terza media alla scuola salesiana San Domenico Savio, si è aggiudicato, con un tema su san Giuseppe Benedetto Cottolengo, il primo posto nella 46ª edizione del Premio nazionale della bontà Sant’Antonio di Padova, organizzato dall’Arciconfraternita Sant’Antonio di Padova, in collaborazione con la Regione Veneto, il Comune di Padova, la Conferenza episcopale italiana e la Federazione delle scuole cattoliche Fidae.

Sabato 24 aprile premiato il giovane Francesco Molinaro presso la Casa Natale del Santo Cottolengo 1Il tema del concorso era: “Un luogo o un monumento può essere testimone di storie o eventi di bontà e solidarietà, che hanno lasciato tracce nelle nostre città e paesi”. Lo studente, nell’elaborato, ha rievocato un’esperienza vissuta quando aveva 8 anni: in una recita, organizzata dalle suore della casa natale del  Cottolengo, aveva interpretato il cugino del santo di Bra e aveva così conosciuto la sua vita e l’opera da lui avviata.

«Sono davvero fortunato ad avere un concittadino santo da cui prendere esempio nella vita di tutti i giorni e al quale rivolgere la mia preghiera», scrive Francesco a conclusione del tema. «Quando penso a lui provo una sensazione di grande pace, di armonia e di forza. Ognuno di noi deve ascoltare il messaggio che il Cottolengo vuole trasmetterci, ovvero l’amore verso gli ultimi. Anche noi ragazzi possiamo metterlo in pratica partendo dalle piccole e buone azioni quotidiane nella nostra vita e accogliendo e aiutando chi è in difficoltà».

Suor Maria Teresa della casa natale del Cottolengo, appresa la notizia, ha subito contattato la famiglia del ragazzo e organizzato un incontro per valorizzare il prezioso lavoro svolto. Sabato 24 aprile, alle 10.30, presso la casa di via Cottolengo 8, in presenza delle suore cottolenghine, è stato il conferito il riconoscimento al giovane attraverso un momento di riflessione e di festa, nel rispetto delle regole anti-Covid-19. Alla cerimonia hanno preso parte il sindaco Giovanni Fogliato, il direttore dell’opera salesiana di Bra don Alessandro Borsello, il preside della scuola salesiana Teresio Fraire, l’attuale insegnante di italiano e la maestra delle elementari del ragazzo.

Sabato 24 aprile premiato il giovane Francesco Molinaro presso la Casa Natale del Santo Cottolengo 3L’incontro si è concluso davanti alla statua del santo Cottolengo, di fronte al Municipio, in piazza Caduti per la Libertà. Da San Pons, il paese da cui provengono i nonni paterni del Cottolengo, il sindaco Dominque Okrolig, dopo aver saputo di questa premiazione, tramite il delegato alle città gemellate del Comune di Bra, ha invitato il ragazzo per una visita, non appena le condizioni sanitarie lo consentiranno.

Lino Ferrero

Banner Gazzetta d'Alba