Consulta degli studenti di Cuneo propone quattro incontri sull’ambiente

Gli studenti del Da Vinci incontrano i rifugiati
AMBIENTE Il Wild Life Protection e la Consulta provinciale degli studenti di Cuneo propongono quattro conferenze in diretta con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica su una serie di battaglie vitali per la nostra salute e quella del pianeta. Parallelamente, è stata attivata una raccolta fondi per sostenere il lavoro di numerosi centri e associazioni che in tutta Italia si occupano della tutela dell’ambiente marino.
Gli incontri vedranno partecipare diversi esponenti del mondo ambientalista: due professori di biologia marina dell’Università di Torino, Crama (Centro di recupero animali marini) Asinara, Lampedusa Turtle Rescue e Sea shepherd. Maggiori informazioni si possono trovare sul sito forthesea.it, sulla pagina Instagram del Wild life protection (wlp_officialpage) e della Consulta provinciale degli studenti di cuneo (cps.cuneo).
Il primo incontro,  Alla scoperta dei mari, sarà venerdì 21 e ospiterà un professore di biologia marina. Il secondo, previsto per venerdì 28 a cura del Crama, si intitola Gli abitanti del Mediterraneo e proseguirà, con un focus sulle tartarughe, il 4 giugno. L’11 giugno sarà la volta di La tutela dei mari italiani a cura di Sea sheperd.
Gli incontri sono realizzati in collaborazione con gli istituti superiori della Provincia e con il patrocinio dei Comuni di Roddi, Alba e Cuneo.
I ragazzi del Wild Life Protection e la Consulta degli studenti di Cuneo porteranno avanti una raccolta fondi, sulle piattaforme Pago in rete e Gofundme, per poter fornire aiuti concreti ad associazioni e centri che si occupano in prima linea della salvaguardia dell’ambiente marino e dei suoi abitanti.
Banner Gazzetta d'Alba