Alba: riconoscimento ai campioni sportivi vincitori di competizioni nazionali  

Alba: riconoscimento ai campioni sportivi vincitori di competizioni nazionali   

ALBA Lunedì 28 giugno nella sala Consiglio comunale Teodoro Bubbio, il sindaco Carlo Bo e il consigliere delegato allo Sport Daniele Sobrero, affiancati dal presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e dal direttore dell’Associazione per il patrimonio dei Paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato Roberto Cerrato, hanno accolto, ringraziato e consegnato un riconoscimento ai campioni sportivi albesi, vincitori di competizioni nazionali 2021.  A ricevere il riconoscimento dell’Amministrazione albese sono stati:
Matteo Sobrero ciclista vincitore del campionato italiano 2021 a cronometro su strada uomini élite a Faenza.
Alba Cheer (cheerleading) ha conquistato otto primi posti, un secondo, un quarto e due quinti ai Ficec Nationals 2021, i campionati nazionali di cheerleading e cheersport, al Bentegodi di Verona.
Ezio Bossati con l’Alba Shuttle di Badminton ha conquistato lo scudetto tricolore nel doppio maschile over 50 e un bronzo nel singolare maschile, ai campionati italiani Master di Maracalagonis (Cagliari).
Gabriele Regina vincitore del titolo italiano di Kick Boxing nella specialità KL -74 Kg Junior.

Alba: riconoscimento ai campioni sportivi vincitori di competizioni nazionali   1

Agli atleti è stata consegnata una targa dell’Amministrazione comunale, insieme ad alcuni volumi donati dall’Associazione per il patrimonio dei Paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato. La cerimonia condotta dallo speaker di Radio Alba Andrea Vico, è stata intervallata dalla proiezione di foto e video relative alle vittorie e ai momenti più salienti della carriera dei campioni albesi, prima della consegna dei riconoscimenti. Un saluto via video è stato rivolto ai presenti in sala, dal campione di basket Amedeo Della Valle.

Alba: riconoscimento ai campioni sportivi vincitori di competizioni nazionali   4

«Lo sport è anche importante sotto l’aspetto educativo – ha ricordato il sindaco Carlo BoDiffonde valori, principi, esperienze di vita. È il primo baluardo dell’integrazione sociale. Contribuisce a forgiare il nostro carattere e la nostra personalità. Voi sportivi siete l’esempio del fatto che lavorando duramente si riescono a raggiungere importanti traguardi. Non tutti arrivano al massimo successo ma l’impegno è fondamentale. Voi siete un esempio per i vostri coetanei per i quali siete degli eroi. Esempi positivi da emulare. È per me un onore oggi essere qui con voi ed è un onore potervi premiare e potervi ringraziare. Grazie».

«In questo momento il nostro territorio dev’essere fiero – ha sottolineato il consigliere comunale delegato allo Sport Daniele SobreroOltre al risultato che ci avete portato voi oggi, abbiamo avuto negli ultimi mesi il Giro d’Italia, il Rally di Alba e nei prossimi mesi ci saranno tanti altri eventi. Voi potete ambire ai mondiali diventando ambasciatori di Alba nel mondo e trovando Alba sempre al vostro fianco. Il nostro territorio ci aiuta ad allenarci bene e serenamente e poi attrae sportivi da tutto il mondo come succede nel rally. Stiamo preparando la ricandidatura di Alba a Città europea dello sport per il prossimo anno e si sta lavorando affinché il Rally di Alba diventi tappa europea nel 2023. Tutto questo ha un impatto importante anche sul comparto turistico incrementando le presenze sul territorio. Inoltre, la nostra città mira a diventare carbon-free e lo sport all’insegna dell’eco sostenibilità si lega con questo obiettivo. Nell’ambito del Rally, per compensare l’impatto delle emissioni di CO2, a tutti i Comuni dove sono state fatte le prove, saranno assegnate delle piantumazioni di alberi tartufigeni».   

Alba: riconoscimento ai campioni sportivi vincitori di competizioni nazionali   2

«Importante dirvi grazie perché avete fatto qualcosa di straordinario per poter arrivare così in alto – ha sottolineato il direttore dell’associazione per il patrimonio dei Paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato Roberto CerratoLe vostre sono tutte specialità molto belle che portano il nostro territorio ad una riconoscibilità sempre maggiore. Dopo la pandemia siamo ripartiti grazie anche al turismo delle regioni vicine. Nello sport c’è la voglia di condivisione di obiettivi che rappresentano la vita di una persona. Grazie per quello che potrete ancora fare per portare Alba, Langhe, Roero e Monferrato nelle vostre discipline e parlarne a tutti coloro che incontrate».

«Questa città – ha spiegato il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio – ha sempre dato molta attenzione allo sport, da tutti i sindaci che si sono susseguiti. Ricordo gli investimenti passati sull’impiantistica sportiva in modo che la città avesse strutture adeguate. Lo sport non ha colore politico. Ha la passione, la correttezza, l’amore per quello che vede nell’attività sportiva. Sono molto contento che oggi mi abbiate invitato e sono contento che la Regione Piemonte possa unirsi nell’omaggiare i nostri campioni. Ringrazio Daniele Sobrero ed il Comitato Sport fatto di volontari. A voi ragazzi, unitamente ai complimenti, mi permetto di chiedere di sentire forte il legame con la vostra terra sempre. A noi spetta il compito come istituzioni di continuare a investire nello sport. Così come è importante la possibilità di avere grandi eventi sportivi internazionali nella nostra città.  Posso annunciarvi a mezza voce che stiamo lavorando per vedere protagonisti il Piemonte e Alba al Tour de France prima del 2024. Inoltre, con la prossima programmazione europea che inizierà da dicembre 2021 avremo risorse importanti che investiremo, d’accordo con il sindaco Bo, in questa città, in questo territorio, sull’impiantistica sportiva, affinché sia un luogo sicuro, efficiente e all’avanguardia».

Banner Gazzetta d'Alba