“L’alba del Risorgimento”, convegno storico a Bra per il bicentenario dei moti del 1820- 1821

"L'alba del Risorgimento", convegno storico a Bra per il bicentenario dei moti del 1820- 1821

BRA Un convegno organizzato dall’amministrazione comunale di Bra per il bicentenario dei moti del 1820 – 1821, dal titolo  “L’alba del Risorgimento”.

L’evento è previsto per sabato 27 novembre all’auditorium Arpino di Bra, aperto tutta la cittadinanza ed è un’occasione per ripercorrere un periodo che ha dato inizio all’unita d’Italia e ad un percorso di idee liberali. In questo contesto si incastra la figura del saviglianese Santorre di Santa Rosa, giù, giù fino alla prima guerra d’indipendenza culminata con l’abdicazione di Carlo Alberto.

I lavori saranno moderati dal vice Sindaco di Bra Biagio Conterno, storico. Relatori autorevoli come Livio Berardo, il Sindaco di Savigliano, Carlo Ambroggio, storico che parlerà della figura del conte saviglianese Santorre di Santarosa, il prof. Emanuele Forzinetti, che parlerà del ruolo del braidese Guglielmo Moffa di Lisio, l’architetto Giuseppe Fulcheri, curatore del restauro del palazzo  di famiglia dei Moffa di Lisio e la professoressa Elena Angeleri della Società Studi Storici di Cuneo.

È un convegno molto attuale a distanza di duecento anni: anelito di cambiamento, costituzione e libertà. Occasione anche per leggere i fatti del Risorgimento alla luce di personaggi storici che hanno avuto grande rilevo nelle vicende di quegli anni che sono locali come Santarosa e Moffa di Lisio, a molti sconosciuti.

Lino Ferrero

Banner Gazzetta d'Alba