Sui bus di Asti i cittadini ucraini viaggiano gratis per cinque giorni

Asp: il botto l’ha fatto il sindaco. Sfiduciati i vertici della società

ASTI Sui bus di Asti i cittadini ucraini viaggeranno gratis per i primi cinque giorni dalla data di ingresso in Italia. Al controllo sarà sufficiente esibire il passaporto o un documento di identità che attesti la residenza in Ucraina. L’Asp  (Asti servizi pubblici) ha accolto la richiesta dell’agenzia della mobilità piemontese. Questo consentirà agli ucraini ospitati in Piemonte, in analogia con quanto disposto dal Dipartimento della Protezione civile per i servizi ferroviari e marittimi e per la rete autostradale, di raggiungere le destinazioni e sbrigare le prime pratiche burocratico/amministrative avvalendosi gratuitamente del trasporto pubblico.

p.ca.

Banner Gazzetta d'Alba