Ultime notizie

Bookdealer: ad Alba cinque librerie combattono Amazon

Bookdealer: ad Alba cinque librerie combattono Amazon 1
Libreria Milton

LIBRERIE Ad Alba ci sono cinque librerie molto diverse fra loro – La Bookeria, Wall of sound gallery, Marameo, L’incontro e Milton – che hanno in comune due cose fondamentali: l’amore per la lettura e la voglia di non soccombere di fronte ai grandi colossi dell’e-commerce. Come fare di fronte alla concorrenza spietata di Amazon? L’idea è combattere Jeff Bezos con le sue stesse armi, on-line, ma in maniera etica e sostenibile, valorizzando quello che Amazon rischia di annullare: le persone e il contatto umano.

Bookdealer: ad Alba cinque librerie combattono Amazon 4
libreria Marameo

Da qualche anno i librai indipendenti di tutta Italia si sono uniti in questa Resistenza su una piattaforma, Bookdealer, che permette a tutti loro di vendere sul web in maniera etica, costruendo un rapporto diretto con i lettori. Perché i libri sono consigliati dal libraio, non dall’algoritmo. E da loro consegnati a mano direttamente a casa. Bookdealer è la piattaforma per tutti quelli che amano leggere e, conoscendo l’importanza delle librerie di quartiere, vogliono aiutarleOltre alle cinque librerie di Alba sono oltre 700 le librerie italiane che, negli ultimi due anni, si sono unite su Bookdealer; perché vendere e acquistare libri on-line si può (e si deve), senza però dimenticare le persone o perdere il contatto umano.

Ed è proprio sul contatto umano, sul consiglio, sul rapporto unico che un libraio sa creare con il proprio cliente che si basa il successo di Bookdeaker e la forza di queste librerie, intatta anche on-line. E allora che siano libri per bambini, testi dedicata alla musica o bestseller poco importa. Perché in ogni vendita on line c’è la stessa passione che si ritrova tra gli scaffali dei loro negozi. E a consegnare (gratuitamente) è il libraio che porta i volumi a domicilio.

Bookdealer: ad Alba cinque librerie combattono Amazon 2
La Bookeria

La Bookeria di via Paruzza è un caffè letterario, un luogo accogliente dove si ha la possibilità di gustare un caffè, un tè o assaggiare una cioccolata calda leggendo comodamente un buon libro. È un posto di incontro e di confronto su temi culturali e letterari grazie a corsi, presentazioni, esposizioni fotografiche di artisti e gruppi di lettura. La proprietaria, Cinzia Grande, l’ha pensata non solo un luogo di acquisto ma anche di socialità e aggregazione, che promuove la letteratura e l’arte handmade in tutte le sue forme.

Wall of sound gallery è nata nel 2011 da un’idea di Guido Harari, che ha conosciuto e fotografato i più grandi miti della musica italiana ed internazionale, e Cristina Pelissero. È una specialissima capsula del tempo dove l’immaginario collettivo può riconnettersi con l’emozione visuale della musica e della sua cultura. È un luogo ideale per gli appassionati di musica e di fotografia. Tra fotografie e libri da collezione delle icone leggendarie della musica e anche immagini meno conosciute o finora non disponibili, preziosi volumi in edizione limitata e manifesti d’epoca, la galleria è in grado di soddisfare qualunque esigenza anche per chi è alla ricerca di un regalo speciale per sé o per altri.

Marameo è la libreria per giovani menti di Alba, aperta nel 2018 da un’ex allieva dell’Accademia Drosselmeier che si propone di far scoprire il meraviglioso mondo della letteratura per l’infanzia e l’adolescenza ad adulti e piccini.

Bookdealer: ad Alba cinque librerie combattono Amazon 3
L’incontro

L’incontro invece è una libreria di quartiere, amatissima dagli albesi sin dal 1977, quando è nata come cooperativa culturale con lo scopo di sviluppare un’attività di informazione, educazione e formazione ispirata ai principi di libertà, democrazia, partecipazione, uguaglianza e legalità.

La libreria Milton è nata nel 2005 nel centro storico di Alba e prende il nome dal protagonista di Una questione privata di Fenoglio. Come dice la scritta che ormai da 10 anni campeggia sulla porta: “L’uscita è libera, l’entrata è liberatoria”. L’idea è da sempre quella di creare un luogo quasi più mentale che fisico, dove potersi perdere nella lettura, nella ricerca, nella consultazione, lasciandosi trasportare dalla curiosità e dal desiderio di conoscere.

Banner Gazzetta d'Alba