Ultime notizie

I prodotti di qualità grandi protagonisti, oggi e domani, alla Sagra degli In a Cossano Belbo

A Cossano Belbo ritorna la grande Sagra degli In

LANGA Oggi (venerdì 17) e domani (sabato 18 maggio) ritorna a Cossano Belbo l’appuntamento con la Sagra degli In. Il piccolo centro della valle Belbo dedicherà due serate all’enogastronomia di eccellenza per la valorizzazione dei prodotti tipici. Non a caso il nome della manifestazione si deve a tutte quelle proposte enogastronomiche d’autore che hanno reso famoso Cossano Belbo nel mondo: tajarin, ravioli al plin, salamin, trifulin, farina del mulin, Furmentin e bon vin. La curiosa desinenza dei suoi prodotti e del soprannome Cichinin, dato al pittore locale Francesco Bo, ha ispirato il nome di una manifestazione che da più di venticinque anni propone squisite specialità locali e ottimi vini delle Langhe, regalando emozioni indimenticabili.

La riuscita della manifestazione si deve all’impegno delle borgate e delle aziende del paese che preparano, rispettivamente, prelibati piatti tipici e vini da degustare. Cossano Belbo, conosciuto anche grazie alle citazioni presenti nei libri di Cesare Pavese e di Beppe Fenoglio, ha le potenzialità per crescere maggiormente a livello turistico, sia per l’incredibile bellezza del paesaggio, sia per la ricchezza enogastronomica.

Il programma si aprirà il questa sera: dalle 19, in piazza, ci saranno gli stand gastronomici con antipasti, tajarin, grigliata, formaggi e dolci, con la musica da ballare dei Tuttafuffa e cocktail party. Domani, dalle 18.30, si potrà gustare la pizza di Fulvio Marino. Inoltre, Daniele Persegani e Cristina Lunardini reinventeranno lo gnocco fritto e la piadina gourmet con i sapori delle Langhe, mentre Sergio Barzetti proporrà i suoi risotti d’autore. Durante la serata si potrà partecipare alla cena itinerante tra le vie del centro con piatti della tradizione langarola e vini tipici d’eccellenza, accompagnata dalla musica di Mikele Lazzarini, dei Pijtevarda e degli Sbronzi di Riace, oltre all’animazione di mangiafuoco e giocolieri. Alle 22, ci sarà il tradizionale spettacolo dei fuochi d’artificio sulle colline, cui seguirà il concerto dei Divina.

Due serate all’insegna dell’enogastronomia, della tradizione locale, della cultura, dell’ospitalità, dell’ecologia, ma soprattutto di una gran festa di Langa da non perdere. L’ingresso alla manifestazione sarà libero, ma per degustare specialità locali e ottimi vini si dovranno spendere i sagrin. La sagra, anche quest’anno, avrà un indirizzo ecosostenibile dove tutte le stoviglie saranno bio-compostabili e i restanti materiali riciclabili. Per altre informazioni e prenotazioni: www.prolococossanobelbo.it.

Fabio Gallina

Banner Gazzetta d'Alba