Il Premio Roddi ha scelto gli autori per il 26 agosto

Il Premio Roddi ha scelto gli autori per il 26 agosto

CONCORSO Si terrà il 26 agosto dalle 16.30 nei locali del castello la cerimonia di premiazione per le poesie che si sono distinte durante l’edizione numero 23 del Premio Roddi. L’associazione che cura la tenzone poetica ha, come ogni anno, suddiviso i partecipanti in categorie, distinte in base all’età o alla lingua in cui le poesie sono state redatte. In ognuna delle sezioni la giuria presieduta da Giovanni Tesio ha scelto uno o più autori, i cui testi verranno pubblicati insieme alle liriche segnalate sull’Antologia 2018.

Per il riconoscimento intitolato ad Alba Beccaria, nella sezione bambini (fino agli 11 anni d’età) la giuria ha scelto Fiocchi di Pietro Capetta della scuola primaria Gianni Rodari come poesia vincitrice, davanti a Stella Ruggeri, con Come un anello e la sua perla, e Valeria Varagnolo con Guardo fuori dalla finestra. Segnalazioni anche per i loro compagni Viola Introvaia, Lia Valsania, Mateo Cvetanov, Carlotta Rava; tra le menzioni speciali ci sono le partecipazioni di gruppo della scuola dell’infanzia di Vigna con l’opera Amico libro e ancora il lavoro di classe della quinta A delle elementari Rodari di Alba.

La sezione ragazzi, rivolta ai partecipanti dai 12 ai 17 anni, ha visto invece un gran successo da parte degli studenti del liceo classico Govone, con i testi segnalati di Francesca Ferretti, Lorenza Sacco, Davide Valsania, Simone Biglia e Chiara Bignante, il secondo posto di Marianna Faccenda con Estate e la vittoria di Vilfredo Rabino con i versi liberi di Venerdì santo, mentre terza si è classificata Gaia Rustichelli della scuola media di La Morra con Il mare. Due le segnalazioni fuori regione, a Patrizia Giovannelli di Fornovo e Virdi Palve di Fidenza.

Tra i giovani dai 18 ai 29 anni ha vinto la cuneese Chiara Armando – che ha presentato tre liriche – autrice dell’Imperfezione degli anni ribelli, davanti a Laanaya Khaoula di Fornovo con Vivi debole e E ti stupisci se le persone mentono di Maria Stella Albarelli. Tra le menzioni una è andata a un’autrice di Roddi, Margherita Barile.

Per quanto riguarda invece i premi agli autori di età superiore ai trent’anni, nella categoria dedicata alla lingua italiana ha vinto Leone D’Ambrosio di Latina con Fino alla fine, davanti a Fabrizio Brignone di Cuneo e la sua Tu dovevi ancora uscire alla vita. Due menzioni per Marco Valsania di Castiglione Falletto. In lingua piemontese invece il componimento Pere di Daniele Ponsero da Torino si è classificato primo davanti a Nicola Peretti di Cavallermaggiore con Coscrit. Menzione per Luigi Vaira di Sommariva Bosco.

Giulio Rovella da Niella Tanaro ha infine ricevuto il premio speciale per la poesia dedicata agli aspetti caratteristici del territorio Unesco di Langa, Roero e Monferrato grazie al suo lavoro Ancora un sorso di (dolcetto).

Matteo Scaramozzino

 

 

Banner Gazzetta d'Alba