Il turismo vola. Gli stranieri scelgono la sinistra del Tanaro

Il turismo vola. Gli stranieri scelgono la sinistra del Tanaro

 

TURISMO I progetti di sviluppo fruttano. Il 17 ottobre a Roma un’ulteriore iniziativa

La zona patrimonio Unesco di Langhe, Roero e Monferrato punta sempre di più sul turismo e negli anni ha registrato una crescita esponenziale di visitatori.

Una tendenza positiva che ha visto protagonista anche la sinistra Tanaro, che nel tempo ha investito su numerosi progetti di promozione.

«Il Roero si è dimostrato molto attivo nel valorizzare le sue peculiarità: un esempio è quello dei percorsi dedicati al turismo outdoor» commenta il direttore dell’Atl Alba, Bra, Langhe e Roero, Mauro Carbone, che prosegue: «Di solito i turisti non conoscono la differenza tra destra e sinistra Tanaro, ma vogliono solo alloggiare in un’area dove ci siano attività da svolgere e bei luoghi da vedere: l’impegno che il Roero ha dimostrato sta fruttando e credo che il numero di turisti crescerà ancora».

Un obiettivo, quello per la valorizzazione, promosso con fierezza dai 22 sindaci e dalle Amministrazioni roerine. A raccontarne l’attività è il presidente dell’Associazione dei sindaci e primo cittadino di Guarene Franco Artusio: «Abbiamo lavorato in sinergia su tanti diversi piani di sviluppo, anche grazie al prezioso aiuto del direttore del sito Unesco Roberto Cerrato. Il nostro ultimo progetto, dedicato ai prodotti del Roero, costituirà un altro bel tassello».

Proprio Guarene rappresenta un esempio perfetto della crescita del turismo nel Roero. Attualmente, infatti, il paese conta 20 strutture ricettive, per un totale di 243 posti letto, con un costante aumento delle presenze. «Negli ultimi anni il numero di turisti è triplicato» commenta l’assessore al turismo Piero Rivetti, che prosegue: «Dal 2015 a oggi l’introito per la tassa di soggiorno è passato da 9mila a 32mila euro. Il nostro paese è stato riconfermato come Comune turistico dalla Regione e stiamo valutando di candidarci per ottenere il riconoscimento di “Bandiera arancione”, il marchio di qualità turistico-ambientale conferito dal Touring club italiano».

Se i sindaci guardano con orgoglio a ciò che è già stato fatto, non per questo si adagiano. Una delle più importanti iniziative è stata ideata dal senatore e sindaco di Priocca Marco Perosino: «Mercoledì 17 ottobre ho organizzato all’interno di un locale del Senato, in piazza Capranica a Roma, un incontro dedicato alla promozione dei prodotti roerini. Sarà presente una delegazione di sindaci, sponsor e altri rappresentanti del territorio. Presenteremo le bontà della sinistra Tanaro e inviteremo giornalisti, operatori del settore turistico e altre figure di spicco a partecipare a una degustazione guidata».

Nel numero di Gazzetta d’Alba in edicola da martedì 2 ottobre un ampio servizio sullo sviluppo turistico nella sinistra Tanaro, con interviste a chef e albergatori, ai sindaci e al direttore dell’enoteca 2.0 Pier paolo Guelfo.

Alessia M. Alloesio

Banner Gazzetta d'Alba