Diego Rosa sabato sarà al via della Strade bianche

Diego Rosa sabato sarà al via della Strade bianche

CICLISMO Dopo aver scaldato il motore alla Vuelta Valenciana e al Tour de Provence e con alle spalle la buona preparazione effettuata nei giorni scorsi, Diego Rosa è pronto all’esordio stagionale sulle strade italiane. Sabato, il cornelianese del Team Sky sarà al via della Strade bianche, corsa di 184 chilometri con partenza e arrivo a Siena, nell’affascinante scenario di piazza del Campo. La prova, in pochi anni di vita (la prima edizione si è svolta nel 2007) è già diventata una classica, anche grazie al fascino e alla durezza del percorso, con 63 chilometri di sterrato, continui saliscendi e una durissima rampa nel finale, nel centro storico di Siena.  In Toscana, nel 2015,  Rosa ha ottenuto uno dei migliori risultati della sua carriera nelle corse in linea, piazzandosi quinto alle spalle di quattro cacciatori di classiche come Stybar, Van Avermaet, Valverde e Vanmarcke.

Diego Rosa sabato sarà al via della Strade bianche 1
Nella foto: Diego Rosa alle spalle dell’allora campione del mondo Sagan, dell’edizione 2017 della corsa.

Quest’anno, tra gli iscritti, ci sono i belgi Benoot (vincitore del 2018), Van Avermaet (campione olimpico) e Van Aert (già iridato di ciclocross, terzo lo scorso anno), Vincenzo Nibali, lo sloveno Mohoric e due ex vincitori della corsa: il ceko Stybar e Moreno Moser. Oltre a Diego Rosa il Team Sky schiererà al via il gallese Thomas, il polacco Golas, l’irlandese Dunbar e gli italiani Basso, Moscon e Puccio.

L’albo d’oro della Strade bianche comprende nomi prestigiosi come Cancellara (tre volte primo nel catino ai piedi della torre del Mangia), Kwiatkowski (due vittorie), Gilbert e Stybar.

Domenica, nella gran fondo amatoriale, sarà al via anche il langarolo Ricardo Pichetta (Officine Mattio), reduce dalla vittoria alla Gran fondo dell’Algarve.

Sempre domenica, sarà in gara anche Matteo Sobrero (Dimension data for Qhubeka), che a Larciano (Pistoia) disputerà il Gran premio industria e artigianato, corsa di 199 chilometri. Il corridore di Montelupo Albese è reduce dal Giro del Ruanda, nel quale si è ritirato all’ultima tappa.

Corrado Olocco

 

 

 

Banner Gazzetta d'Alba