Avevano danneggiato la stazione di Bra, due degli autori sono stati individuati e denunciati

Stazione ferroviaria di Bra, il 25 gennaio festa d’inaugurazione dei lavori

BRA Nella notte del 2 giugno alla stazione ferroviaria di Bra tre individui danneggiavano le vetrate di due ascensori di servizio tramite il lancio di alcuni sassi prelevati dalla massicciata ferroviaria. Successivamente veniva estratto un estintore, posizionato nella sala di aspetto per i viaggiatori, e gettato sui binari.

Le indagini della Polizia ferroviaria,  usufruendo dell’ausilio dei sistemi di videosorveglianza presenti nello scalo ferroviario, hanno permesso di  identificare due dei tre autori degli atti vandalici. Uno dei partecipanti, cittadino italiano di anni 20 con origini colombiane e senza fissa dimora, veniva rintracciato e denunciato in stato di libertà il 7 giugno.

Il secondo, di 23 anni, cittadino marocchino senza fissa dimora e in attesa di rinnovo del permesso di soggiorno, veniva riconosciuto, il 18 giugno, dagli agenti della ferroviaria mentre attraversava la strada all’altezza del passaggio a livello della stazione di Bra ed accompagnato nel vicino ufficio di Polizia, veniva indagato in stato di libertà per il reato di danneggiamento in concorso.

Risultano tutt’ora in corso le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Asti, per identificare il terzo soggetto.

Banner Gazzetta d'Alba