L’Onaf ha celebrato i 30 anni al castello di Grinzane Cavour

L'Onaf ha celebrato i 30 anni al castello di Grinzane Cavour

GRINZANE CAVOUR «E’ stato un grande successo. Erano presenti molti delegati e i presidenti di alcuni dei maggiori consorzi d’Italia con i quali abbiamo instaurato un dialogo e posto le basi per avviare discorsi importanti». Al termine dell’Onaf convention, che nello scorso fine settimana ha aperto le celebrazioni per i 30 anni dell’Organizzazione nazionale assaggiatori formaggi, il presidente nazionale Pier Carlo Adami ha espresso soddisfazione per le due giornate di iniziative al castello di Grinzane Cavour. Domenica, in occasione dell’assemblea dei soci, è stato reso il doveroso omaggio al novantatreenne Giacomo Oddero, che nel 1989 fondò l’Onaf. Era presente anche un altro grande uomo del formaggio, il francese Jean-Charles Arnaud, uno dei massimi esperti del suo paese, insignito del riconoscimento di maestro assaggiatore onorario.

L'Onaf ha celebrato i 30 anni al castello di Grinzane Cavour 1

La convention si è aperta sabato con il convegno “La qualità del formaggio nel terzo millennio” ed è proseguita all’Accademia alberghiera di Alba con la cena di gala curata dallo chef Fabio Campoli. La due giorni di Grinzane Cavour ha visto anche la premiazione dei soci fondatori dell’Onaf, di quelli con oltre 20 anni di attività, dei maestri assaggiatori onorari e dei nuovi assaggiatori che hanno frequentato i corsi di Sarzana, Asti e Torino.

Servizio sul numero di Gazzetta d’Alba in edicola martedì 11.

 

Banner Gazzetta d'Alba