Uomo-donna, incontrarsi nella diversità: strumenti di comunicazione e di relazione

ALBA Con l’arrivo dell’autunno, ripartono gli appuntamenti del gruppo Terziario donna Alba, aderente all’Associazione commercianti albesi, dedicati all’informazione e all’approfondimento.

Si comincia con due momenti formativi collegati: una serata divulgativa aperta a tutti e un workshop rivolto alle donne, entrambi dedicati al tema sempre attuale della diversità tra il maschile e il femminile, evidenziandone bellezze e fatiche nel cammino quotidiano.

Uomo-donna, incontrarsi nella diversità: strumenti di comunicazione e di relazione

Nel primo appuntamento, lunedì 16 settembre alle ore 20.30 nella sala Alba dell’Aca (piazza San Paolo), si terrà un interessante incontro aperto al pubblico dal titolo Uomini e donne: parliamo la stessa lingua?.

La relatrice, Nicoletta Musso Oreglia, mediatore familiare ed esperta in consulenza di coppia e sessuologia, partendo dal presupposto che uomini e donne sono esseri razionali ma anche relazionali, cercherà di evidenziare alcune delle diversità di genere che spesso causano incomprensioni ma che sono, al tempo stesso, la via per scoprire noi stessi mettendoci in contatto.

Durante la serata, anche attraverso gli interventi e gli spunti del pubblico, verranno affrontati alcuni temi quali: “mi scopro mettendomi in relazione”, “incontrarsi nella diversità” tra maschile e femminile. L’ingresso sarà libero, ma per ragioni organizzative è necessario segnalare la propria adesione al numero 0173-22.66.11 oppure via e-mail a segreteria@acaweb.it.

L’approfondimento potrà proseguire per il pubblico femminile nel workshop che si terrà mercoledì 25 settembre alle 20.30, sempre presso la sala Alba dell’Aca, durante il quale la relatrice Musso Oreglia tratterà le diversità di uomini e donne nel corpo e nella mente, anche attraverso una breve introduzione antropologica, un’analisi delle sensazioni, delle tenerezze, per comprendere meglio la storia di un incontro tra i sessi “felicemente faticoso”. I posti sono limitati, l’iscrizione obbligatoria.

«Femminicidio, pari dignità nei salari, quote rosa, sono temi che oggi sono portati a conoscenza del pubblico e discussi apertamente, ma che segnalano ancora la discriminazione della donna in quanto tale. Come Terziario donna – sostiene la presidente del gruppo, Francesca Sartore – siamo convinte che questa situazione di disuguaglianza sia superabile solo con la collaborazione di tutti, donne e uomini. A questo scopo giocano un ruolo basilare la conoscenza reciproca e la comunicazione, per neutralizzare la “paura dell’altro” che genera l’incapacità di considerarsi reciprocamente “risorsa”, fino a sfociare, talora, nell’annientamento e nella violenza.

Questo convegno è stato pensato per aiutare le donne e gli uomini a mettersi in relazione, per fornire loro qualche elemento in più di comprensione, per cercare insieme soluzioni e costruire rapporti migliori sul lavoro, in famiglia, nelle proprie amicizie. Invitiamo a partecipare numerosi, perché ogni azione che aiuta a costruire ponti tra le persone va sostenuta. Quando si erigono muri e barriere non ci sono mai vincitori, ma soltanto vinti».

«L’attività del gruppo Terziario donna è intensa e proficua – dichiara il presidente Aca Giuliano Viglione – come dimostra il successo riscosso dagli eventi organizzati precedentemente. Anche in questo caso, i temi proposti sono divulgativi ed interessanti non solo per le donne imprenditrici, ma per tutto il pubblico, argomenti che toccano la vita di ciascuno e che l’Associazione commercianti albesi è lieta di contribuire a sviluppare e approfondire».

Banner Gazzetta d'Alba