Ciclismo: Diego Rosa ventesimo alla Milano-Torino

Ciclismo: Diego Rosa ventesimo alla Milano-Torino
Il vittorioso arrivo del canadese Michael Woods davanti alla basilica di Superga.

CICLISMO Diego Rosa (Team Ineos), primo nel 2015, resta l’ultimo italiano ad aver vinto la Milano-Torino. Dopo i successi dei colombiani Lopez e Uran e del francese Pinot, quest’anno il migliore sulla salita di Superga è stato il canadese Michael Woods (Education first) , che ha preceduto di pochi metri “Don Alejandro” Valverde (Movistar) e Adam Yates (Mitchelton Scott). I corridori italiani sono rimasti fuori dalla top ten. Dal quarto al decimo posto troviamo infatti Benoot, Gaudu, Bernal, Mollema, Fuglsang, Rivera e Mas. Per trovare il primo italiano nell’ordine d’arrivo bisogna arrivare al sedicesimo posto, con Brambilla. Diego Rosa, che ha lavorato sodo con i compagni nel finale per Bernal, ha chiuso al ventesimo posto, a 1’11” da Woods.

La centesima edizione della Milano-Torino, la più antica classica italiana (la prima edizione risale addirittura al 1876) si è svolta da Magenta a Superga, sulla distanza di 179 chilometri. Dopo una prima parte pianeggiante, caratterizzata da una lunga fuga di cinque corridori tenuta a bada dal gruppo, la corsa si è vivacizzata nel finale, con la doppia ascesa al Colle di Superga dove sono iniziate le schermaglie tra i big. Nel primo passaggio è stato il Team Ineos a fare il ritmo in testa al gruppo. Poi, sono andati all’attacco Cavagna e Brambilla. Sull’ascesa finale sono stati i grossi calibri a dare il via ai fuochi d’artificio, con scatti a ripetizione, fino allo spunto finale di Woods che ha sferrato l’attacco decisivo a 300  metri dall’arrivo

Qualche ora prima, a qualche migliaio di chilometri da Diego, ha gareggiato anche Massimo Rosa (Neri sottoli), impegnato fino al 15 ottobre al Tour of Taihu Lake, in Cina. Nel cronoprologo di 5,5 chilometri vinto dall’austriaco Brandle, il giovane roerino si è classificato all’ottantunesimo posto, a  50 secondi dal  vincitore.

Molti dei protagonisti della Milano-Torino (compreso Diego Rosa) saranno domani al via del Gran Piemonte, corsa di 183 chilometri da Agliè a Oropa, con un arrivo in salita che promette ancora spettacolo.

Corrado Olocco

 

 

 

 

Banner Gazzetta d'Alba