Ad Asso di coppe Il diavolo e l’artista, il nuovo libro di Francesco Bennardo

Bra: orario estivo per la Biblioteca civica

ALBA Sarà presentato sabato 14 dicembre alle 18.30 all’associazione culturale Asso di coppe, in via Gioberti 7,   il nuovo libro di Francesco Bennardo dal titolo Il diavolo e l’artista.  Mussolini, Hitler e Stalin: i tre dittatori che hanno segnato il Novecento, provocando guerre, genocidi, distruzioni, massacri. Tre dittatori che in gioventù mostrarono segni di una passione verso l’arte che oggi possiamo conoscere. Tre dittatori che potendo scegliere però tra il bene,  rappresentato dalla forza artistica e dalla bellezza,  e il male, scelsero il secondo. Il libro L’amante del cardinale di Benito Mussolini, gli scorci di Vienna,  ma anche i disegni di Pinocchio, Mammolo e Cucciolo,  di Adolf Hitler, le poesie georgiane di Stalin, si offrono al lettore in questo saggio che racconta le passioni artistiche dei tre giovani.  Sono documenti poco noti, e ci aiutano a capire come nulla sia banale nella genesi del male.

Ad Asso di coppe Il diavolo e l’artista,  il nuovo libro di Francesco Bennardo«Ho deciso di scrivere questo libro – spiega Francesco Bennardo – perché ritengo che l’analisi di questi aspetti poco conosciuti delle vite di Hitler, Mussolini e Stalin possa dare una nuova chiave di lettura sul percorso umano e politico dei tre dittatori. Le loro passioni giovanili e i loro precoci sogni di gloria andarono a sbattere contro una realtà difficile, in cui lo spettro del fallimento aleggiava continuamente; questo li ha portati a gettarsi a capofitto nella politica, mettendoci dentro quel quid in più di rabbia e di grinta,  forse decisivo ai fini dei loro successi,  proprio di chi si è sentito rifiutato e adesso cerca rivalsa. Non a caso, tutti e tre mantennero dei tratti continuativi con il  loro passato artistoide anche dopo aver preso il potere: il romanziere Mussolini, il “maestro d’Italia” che amava correggere i refusi e gli strafalcioni dei gerarchi, utilizzò nella sua retorica frasi e aforismi contenuti nel suo romanzo giovanile; il pittore Hitler progettava continuamente immense opere architettoniche e collezionò,  spesso sottraendoli con la forza ai legittimi proprietari,  tantissimi quadri e oggetti d’arte; il poeta Stalin commissionò tantissimi studi e convegni su Dante, Petrarca e Ariosto e fu meno severo con i “colleghi” oppositori».

Ad Asso di coppe Il diavolo e l’artista,  il nuovo libro di Francesco Bennardo 1

Franceso Bennardo è docente di storia e filosofia e da quattro anni insegna al liceo artistico Pinot Gallizio di Alba. Ha pubblicato altri tre libri: due raccolte di poesie Invettive apotropaiche (2015) e Colpi di Grazia (2017), nonché il saggio Storia della massoneria siciliana nel XIX secolo (2016). L’incontro con lo scrittore sarà presentato da Carlo Borgogno della libreria Milton. Al termine seguirà rinfresco.

Bruna Bonino

Banner Gazzetta d'Alba