Montà: il punto del sindaco Cauda sui primi sei mesi di attività

Montà: il punto del sindaco Cauda  sui primi sei mesi di attività

MONTÀ L’ultimo Consiglio comunale del 2019 è stato di breve durata, con sole scadenze “tecniche” all’ordine del giorno, ma al termine della seduta il sindaco Andrea Cauda ha improvvisato una conferenza stampa per ragguagliare i presenti sui primi sei mesi di amministrazione. «Montà è un paese dinamico e in questi mesi abbiamo scoperto con piacere che i nostri concittadini sono propositivi, per cui siamo certi che insieme faremo cose importanti. In estate abbiamo dovuto far fronte alle problematiche dovute ai gravi fenomeni atmosferici che hanno causato parecchi danni agli edifici e il decesso di un cittadino albanese», ha detto il sindaco.

«Da quando ci siamo insediati abbiamo dato priorità all’ascolto continuo della popolazione, raccogliendo spunti e suggerimenti di cui faremo tesoro e che consentiranno una collaborazione generale più strutturata per il futuro», ha aggiunto Cauda, parlando anche di un positivo rapporto con la minoranza. «Abbiamo avviato un dialogo costruttivo, incassando la loro disponibilità. Tutto il Consiglio sta lavorando ventre a terra perché Montà possa progredire il più possibile». Il sindaco ha proseguito: «I conti non ci consentono voli pindarici, per cui ci siamo concentrati su aspetti concreti, investendo sugli edifici scolastici, sul miglioramento energetico degli impianti d’illuminazione e sulla manutenzione di strade e fossi».

Anche l’ambito sociale è considerato con molta attenzione grazie al rapporto costante col consorzio socioassistenziale per il sostegno alle fasce più deboli. «C’è anche particolare attenzione al rispetto della natura, in primis non utilizzando diserbanti chimici nei trattamenti per gli spazi pubblici», ha aggiunto Cauda.

Questi gli altri propositi illustrati che riguardano il Comune: «Stiamo lavorando a un nuovo progetto per limitare ulteriormente i rifiuti solidi urbani e stiamo concentrando i nostri sforzi per la realizzazione del Museo del tartufo. Inoltre, stiamo impostando il rifacimento del sito Internet comunale e siamo concentrati su progetti legati alla collaborazione con i privati in modo da incentivare la comunicazione e la promozione di tutte le attività riguardanti il nostro paese».

Giorgio Babbiotti

Banner Gazzetta d'Alba