La fondazione Crc mette immediatamente a disposizione 500mila euro per la sanità regionale

Coronavirus: a Casale Monferrato tenda davanti all'ospedale per screening dei casi sospetti 4
Immagine d'archivio

CUNEO Il Consiglio d’amministrazione della fondazione Crc ha deliberato lo stanziamento di un fondo di 500mila euro per affrontare l’emergenza coronavirus, a supporto dello sforzo straordinario che il sistema sanitario della provincia di Cuneo sta realizzando.

In mattinata sono stati informati dell’iniziativa il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, l’assessore alla sanità, Luigi Icardi, e i direttori generali delle due Asl (Cn1 e Cn2) e dell’azienda ospedaliera Santa Croce e Carle, che hanno espresso l’apprezzamento per l’iniziativa di grande utilità in questo momento. Nel pomeriggio una riunione congiunta tra la fondazione Crc e i vertici delle aziende sanitarie individuerà le modalità più opportune di utilizzo del fondo, in base alle necessità più impellenti di cura riscontrate in questi giorni dalle autorità sanitarie.

«Il sistema sanitario della nostra provincia è di grande livello e sta operando uno sforzo straordinario per affrontare l’emergenza del coronavirus. La Fondazione intende sostenere le misure attuate in questi giorni mettendo a disposizione una prima somma immediatamente disponibile per le esigenze più urgenti, così da garantire la possibilità di cura per tutte le persone colpite dal virus», dichiara il presidente Giandomenico Genta.

Banner Gazzetta d'Alba