La minoranza sollecita il Sindaco di Bra a fare qualcosa per le aziende in crisi di liquidità

Bra: prestiti a tasso zero per abbellire i negozi

BRA I consiglieri di minoranza Davide Tripodi, Marco Ellena, Giuliana Mossino, Luca Cravero e Sergio Panero, hanno scritto al sindaco Gianni Fogliato, per richiedergli un intervento urgente in ausilio alle aziende del territorio, in difficoltà economica a causa dell’emergenza Covid-19, che si troveranno a dover pagare con gravi problemi di liquidità, canoni d’affitto per locali commerciali, insediamenti produttivi, artigianali e agricoli.

Scrivono i consiglieri: «Chiediamo con urgenza che l’Amministrazione comunale si faccia da mediatore tra gli affittuari e i proprietari degli immobili (con il sostegno delle associazioni di categoria) al fine di attuare interventi che favoriscano la rinegoziazione temporanea (limitata a questo periodo di emergenza) dei canoni d’affitto, attraverso slittamenti, dilazioni e quant’altro a sostegno delle imprese in stato di necessità. Tale azione potrà essere incentivata prevedendo agevolazioni sui tributi locali (ad esempio sgravi sull’Imu) nei confronti dei proprietari degli immobili che accetteranno proposte che andranno incontro ai suddetti soggetti».

E concludono: «Abbiamo appreso positivamente la scelta della Giunta di slittare le scadenze della Tari, della Tosap e della pubblicità al 30 settembre e auspichiamo che questo sia un modo per prender tempo e lavorare nell’obiettivo di ridurli o addirittura azzerarli. Chiediamo all’Amministrazione di prendere in concreta considerazione le nostre proposte, convocando quanto prima una Commissione consiliare ad hoc per poter affrontare i suddetti temi e ribadiamo la nostra piena disponibilità a collaborare e a contribuire in questo momento così drammatico per tutta la comunità».

Valter Manzone

Banner Gazzetta d'Alba