La solidarietà è più forte del Covid-19: all’Avis di Montà numero-record di donazioni

La solidarietà è più forte del Covid-19: all’Avis di Montà numero-record di donazionu

MONTÀ Anche il gruppo Avis montatese (163 donatori attivi) ha potuto sperimentare l’aumentato senso di solidarietà portato da questi giorni difficili.  Sono state ben 32, infatti, le donazioni andate a buon fine nella giornata di raccolta del sangue organizzata nella casa delle associazioni. Spiega il capogruppo Tino Casetta: «Si tratta di un numero importante di sacche. Erano diversi anni che non raccoglievamo così tanto sangue. Il mio grazie, e il merito, vanno alla disponibilità dei donatori montatesi, ma anche a Caterina Veglio, una nostra giovane associata, che ha organizzato la giornata in modo che tutte le operazioni potessero svolgersi in sicurezza. Grazie a un gruppo WhatsApp, abbiamo gestito le prenotazioni e scaglionato gli ingressi, circa dieci all’ora, coordinando l’accoglienza e raccogliendo, con soddisfazione, tutti i donatori».

Aggiunge il capogruppo del sodalizio montatese: «Vorrei concludere con un appello. Sono quasi vent’anni che guido il gruppo Avis e credo che sia arrivato il momento di puntare sui giovani e rinnovare il direttivo. Il gruppo è sano e attivo e la vecchia guardia è pronta a sostenere chiunque volesse farsi avanti per il bene dell’associazione».

Andrea Audisio

Banner Gazzetta d'Alba