L’ospedale di Verduno è costato, tra pubblico e privato, 232.912.202 euro

Domenica 10 maggio il trasferimento dei degenti dal Santo Spirito di Bra verso Verduno 2

Quanto è stato speso per la costruzione dell’ospedale di Verduno? Siamo in grado di dirlo al centesimo di euro grazie al documento che l’assessore alla sanità regionale Luigi Icardi ha consegnato in esclusiva a Gazzetta durante l’affollatissimo incontro “Ospedale di Verduno, tutta la verità” di venerdì 17 gennaio a Banca d’Alba.

Il primo stanziamento regionale, nel 1998, è stato di 530 mila euro, nel 1999 di 359 mila euro, nel 2000 di 751 mila euro, nel 2001 di 215 mila euro, nel 2002 di 553 mila euro, nel 2003 di 2 milioni di euro, nel 2004 di 4,2 milioni di euro e nel 2005 di 1,1 milioni di euro.

Alla posa della prima pietra nel dicembre 2005 la Regione aveva già stanziato quasi 10 milioni di euro per l’avvio dei lavori.

Nel 2006 dalle casse regionali sono arrivati 850 mila euro, nel 2007, l’anno delle prime frane e del consolidamento del versante con la costruzione di centinaia di pali di cemento, sono stati stanziati 12 milioni di euro. Nel 2008 sono arrivati 542 mila euro. Nuova accelerata nel 2009 con 12,6 milioni di euro. Nel 2010 la Regione ha stanziato 3,3 milioni di euro. Stanziamenti in doppia cifra negli anni seguenti: 15,6 milioni di euro nel 2011, 12,5 milioni di euro nel 2012, 14,3 milioni l’anno successivo. Da record gli stanziamenti 2014-2015 per far ripartire il cantiere, rimasto quasi fermo dal 2012 al 2015, rispettivamente 19,7 milioni di euro (2014) e 21,5 milioni di euro (2015).

Nel 2016 l’ultimo grande stanziamento di 11,2 milioni di euro. Nel 2017 dalla Regione sono arrivati 6 milioni di euro, 9,7 milioni nel 2018 per chiudere con 4,8 milioni di euro nel 2019.

Il totale speso per la costruzione dal 1998 al 2019 è pari a 155.565.047,49 euro. La cifra sale a 166.225.466,05 comprensivo di acquisto terreni, progettazione, spese di consulenza tecnica giuridica e di collaudo.

Per le attrezzature e gli arredi sono stati spesi 25 milioni di euro, per un totale di spesa della parte pubblica di 191.225.466,05.

Nel conteggio complessivo vanno aggiunti i contributi del concessionario privato di 17.581.736 euro e 24.105.000 euro che saranno donati sotto forma di arredi, progetti di ricerca, attrezzature e macchinari dalla Fondazione Nuovo Ospedale.

Calcolatrice alla mano l’ospedale sarà costato 232.912.202,05 euro tra pubblico e privato. Legato al contributo del privato anche il contratto per i servizi non sanitari di durata ventennale con una media di 9 milioni di euro l’anno per un totale di 182 milioni di euro fino al 2040 per le manutenzioni ordinarie e straordinarie, le utenze e tutto ciò che attiene ai costi non sanitari.

Marcello Pasquero

Banner Gazzetta d'Alba