Pubblicità sui giornali: il credito d’imposta sale al 50%

Fare pubblicità su Gazzetta d’Alba conviene ancora di più alle imprese. Il recente decreto legge Rilancio stabilisce che chi fa pubblicità può recuperare il 50% di quanto investe nel corso del 2020. Il tetto di spesa è stato innalzato fino a 60 milioni di euro, 40 dei quali per investimenti pubblicitari su giornali e periodici anche on line e 20 per investimenti su emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche e digitali.

Già il decreto Cura Italia aveva esteso all’intero investimento 2020 il credito di imposta (che in precedenza era del 30%) per la pubblicità, che prima riguardava solo gli investimenti pubblicitari aggiuntivi rispetto all’anno precedente.

Il bonus pubblicità è stato creato nel 2018 con l’obiettivo di offrire un credito d’imposta a imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali in relazione agli investimenti pubblicitari effettuati sulla stampa periodica, anche online, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali.

Banner Gazzetta d'Alba