Plauso del presidente della Regione e dell’assessore regionale alla sanità del Piemonte alla scuola ospedaliera del Regina Margherita di Torino

Anno scolastico, il plauso del presidente della Regione e dell’assessore regionale alla sanità del Piemonte alla scuola ospedaliera del Regina Margherita di Torino

TORINO La scuola ospedaliera dell’ospedale infantile Regina Margherita di Torino è la prima oggi in Italia a riprendere le lezioni regolarmente sulla base di protocolli nuovi e aggiornati per la tutela della salute dei pazienti e della sicurezza in corsia dei professori.

Un dato rilevato questa mattina con una punta di orgoglio dal presidente della Regione e dall’assessore regionale alla Sanità del Piemonte durante la loro visita allo stesso ospedale per l’inaugurazione dell’anno scolastico ospedaliero, alla presenza del commissario della Città della Salute di Torino Giovanni La Valle, del direttore del Dipartimento pediatrico, Franca Fagioli, del direttore sanitario Lorenzo Angelone  e della dirigente Tiziana Catenazzo, a capo della scuola negli ospedali piemontesi e coordinatrice del polo regionale scolastico.

Nell’intervento del presidente è stato sottolineato come il binomio salute e scuola sia fondamentale in tutti gli aspetti di vita e di progetto dei bambini e ragazzi e come la Regione sia impegnata in prima linea ad accompagnare e sostenere le scuole e i dirigenti scolastici in questo avvio d’anno scolastico.

Ringraziando il personale scolastico e sanitario impegnato nell’ospedale, l’assessore regionale alla Sanità si è complimentato per la straordinaria capacità di armonizzare le diverse esigenze di dialogo, organizzazione e lavoro che contraddistinguono tale specifica realtà, considerata un fiore all’occhiello del Sistema sanitario e scolastico piemontese.

Al Regina Margherita gli studenti sono 1.500, in Piemonte le sezioni scolastiche ospedaliere sono 14, complessivamente con 60 docenti ospedalieri di cui 40 solo a Torino.

Banner Gazzetta d'Alba