Nuova formula per le premiazioni degli anziani Ferrero, cerimonie nelle diverse sedi del gruppo

Aperte le iscrizioni all’edizione 2020-21 del master universitario intitolato a Michele Ferrero

ALBA Sono in corso, fino a venerdì 2 ottobre, nella settimana in cui si celebra la festività di san Michele arcangelo, le premiazioni degli anziani Ferrero che si svolgono con modalità differenti rispetto alle passate edizioni.

Sono 323 le persone premiate con 25 anni di anzianità aziendale, 204 quelle con 30 anni, 258 con 35 anni e 80 quelle con 40 anni. A due dipendenti della Ferrero Germania saranno riconosciuti i 50 anni di attività.

Per consentire il rispetto delle norme di sicurezza legate al contenimento della pandemia di Covid-19, e le cerimonie, riformulate nei modi e nella forma, si svolgono scaglionate nelle diverse sedi del gruppo sparse nel Mondo, curate dai responsabili delle varie società di appartenenze; ad Alba, come da tradizione, la premiazione degli anziani si tiene alla fondazione Ferrero e nell’auditorium del centro ricerche Pietro Ferrero.

Nonostante le oggettive difficoltà legate all’emergenza sanitaria in corso, il gruppo Ferrero ha ritenuto importante mantenere questo atteso momento della vita professionale dei propri dipendenti, senza sminuirne il significato che, come sempre, è un’occasione per celebrare un sistema di valori profondi in cui la famiglia Ferrero crede e in cui tutto il gruppo si riconosce.

Banner Gazzetta d'Alba