La Regione lancia un nuovo bando per assumere infermieri

Covid: infermieri, pronti a incrociare braccia il 2 novembre

TORINO Un nuovo bando per reclutare personale infermieristico da impiegare nelle aziende sanitarie è stato indetto su mandato della direzione sanità e welfare dell’assessorato alla sanità della Regione Piemonte. Capofila del bando è l’Asl Città di Torino: ogni candidato, all’atto dell’iscrizione, dovrà indicare per quale azienda sanitaria intenda concorrere.

Alla selezione possono partecipare coloro che sono in possesso della laurea di 1° livello in infermieristica ovvero del diploma universitario di infermiere e dell’iscrizione all’albo professionale. Durata del contratto a tempo determinato 36 mesi.

La presentazione delle domande è ammissibile esclusivamente mediante procedura telematica, entro il 5 dicembre, usando il  sito https://aslcittaditorino.iscrizioneconcorsi.it/ . La procedura è attiva 24 ore su 24 da qualsiasi postazione collegata alla rete internet. Il bando è pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte del 5 novembre. Le graduatorie saranno pubblicate sul sito www.aslcittaditorino.it  nella sezione concorsi.

«È una vittoria sindacale e del buonsenso, che permetterà di attrarre professionalità da impiegare nelle nostre strutture sanitarie, cercando di limitare l’emorragia di infermieri e professionisti della sanità attirati altrove, lontano dal Piemonte, da offerte più allettanti di quelle viste fino a oggi. Un atto concreto che potrà limitare l’estrema necessità di nuovo personale da impiegare nelle strutture sanitarie in un periodo di grande emergenza» spiega il segretario regionale del sindacato Nursing up, Claudio Delli Carri nel sottolineare l’importanza della decisione di allungare la proposta di contratto a tempo determinato a 36 mesi come da tempo richiesto proprio dall’organizzazione sindacale.

Banner Gazzetta d'Alba