Chiudeva la moglie in cantina e la maltrattava: arrestato marito violento

Individuato l'autore dei raid vandalici contro le attività dell'imprenditore Paolo Damilano

CHIERI La costringeva, per punirla, a dormire in una cantina ed era solito obbligarla a chiedere l’elemosina in strada per rimediare cibo: l’incubo per una donna residente in città andava avanti da due anni, trascorsi in balia del marito violento. Pochi giorni fa un ulteriore escalation: l’uomo, cinquantasei anni, è rientrato a casa ubriaco minacciando di morte la compagna e alle sue suppliche ha risposto con un calcio al costato. A questo punto, dopo essersi rifugiata da una vicina, la donna ha chiamato i Carabinieri che, giunti nell’appartamento hanno arrestato il compagno dopo un tentativo di resistenza. In caserma la vittima dei soprusi ha riferito dei maltrattamenti subiti: denunciato, il marito, dovrà rispondere delle accuse di maltrattamenti in famiglia.

Davide Gallesio

Banner Gazzetta d'Alba