Maltempo Piemonte: forte rischio valanghe; soccorso scialpinista nel biellese

Le fotografie della prima neve del 2021 41

In PIEMONTE due giorni di intenso maltempo hanno accumulato fino a 90 centimetri di neve fresca, a duemila metri di altitudine, sulle Alpi Pennine e Graie, 40-55 centimetri sulle Lepontine, 30-50 centimetri con punte di 65 centimetri sulle Alpi Cozie, 40-60 centimetri sulle Alpi Marittime e Liguri.
Sono dati misurati nelle stazioni meteo di Arpa, Agenzia regionale per la protezione ambientale. La quota neve è stata relativamente bassa, dapprima fino in pianura con qualche centimetro di neve anche ai 200-300 metri per poi salire fino a 500-700 metri dal pomeriggio di ieri, sabato 2 gennaio. Apporti di 10-20 centimetri sulle pianure del Cuneese e 30-40 centimetri sulle zone dell’Appennino oltre i 600-800 metri.
Il pericolo valanghe è forte (grado quattro su una scala che arriva a cinque) su tutto l’arco alpino piemontese, a eccezione delle Alpi Lepontine, all’estremo Nord della regione, dove il rischio è marcato (grado 3). L’allerta meteo è gialla in tutta la regione, tranne che nelle pianure e nel bacino dello Scrivia, in provincia di Alessandria. Sul Piemonte il maltempo insisterà nei prossimi giorni, con possibili nevicate, tra lunedì sera e martedì, anche in pianura.

Intanto, nel pomeriggio di oggi, domenica 3 gennaio, il soccorso alpino è intervenuto all’Alpe Selletto Superiore, nel biellese, dove uno scialpinista è rimasto bloccato dalla fitta nebbia e dalla neve abbondante. L’uomo è riuscito a chiamare la moglie prima che gli si scaricasse il cellulare, comunicando la sua posizione. La donna ha dato l’allarme. Le operazioni di recupero hanno visto impegnati i tecnici del soccorso alpino, con la collaborazione del personale del comprensorio sciistico di Bielmonte che ha messo a disposizione un mezzo battipista partito dal Bocchetto Sessera per raggiungere lo sciatore. Su di un gatto delle nevi sono stati invece caricati i sanitari. L’uomo, in buone condizioni, era bloccato da oltre un metro di neve fresca.

Ansa

Banner Gazzetta d'Alba