Si vaccinano senza averne diritto: i Nas denunciano 21 persone

VACCINI Ventuno persone sono state denunciate alla procura di  Torino, dai Carabinieri dei Nas, per aver ricevuto le dosi del farmaco anti Covid senza averne il diritto: al centro della vicenda una casa di riposo di un comune nell’hinterland del capoluogo.

Sfruttando la campagna in corso per i degenti e gli operatori, il dirigente sanitario e il presidente dell’associazione che gestisce la residenza per anziani, hanno permesso a parenti e amici di accedere al trattamento. Diversi i canali utilizzati dai denunciati: alcuni hanno affermato di essere in regola perché iscritti a un’associazione di volontariato per la terza età: la stessa che da un anno, tuttavia, è inibita dai locali per via dei divieti in vigore. Altre persone hanno sfruttato, invece, legami di amicizia o parentela con i dirigenti della casa di riposo: gli indagati hanno avuto accesso anche al richiamo, dopo la prima dose, nel corso del mese di gennaio.

Davide Gallesio