Avis Alba conferma il direttivo e premia 120 donatori benemeriti

L'assemblea si è tenuta sabato 8 in sala Ordet

Avis Alba conferma il direttivo e premia 120 donatori benemeriti
Il presidente Giuseppe Ferraro con alcuni membri del Consiglio direttivo.

VOLONTARIATO L’assemblea annuale dell’Avis di Alba, svoltasi nel pomeriggio di sabato 8 presso la sala Ordet, è stata l’occasione per premiare i 120 donatori che hanno raggiunto i traguardi delle 10, 15, 25, 50, 75, 125 e 150 donazioni. Diamo di seguito l’elenco dei premiati, suddivisi per categorie.

Distintivo in rame (10 prelievi)

Avis Alba conferma il direttivo e premia 120 donatori benemeriti 1
I premiati con 10, 15 e 25 donazioni.

Magda Barberis, Eva Bastero, Marta Bergese, Loredana Berruti, Fabio Bonanni, Beatrice Boschis, Isotta Carosso, Andrea Cavallotto, Grazia Cerrina, Mario Cheinasso, Francesca Chiarla, Martina Chieppa, Andrea Dallorto, Gabiele De Nisi, Fernanda Dos Reis Santanna Amaral Silva, Mohamed El Jouhari, Gianmichele Ferrero, Maria Frongia, Fabrizio Garetto, Massimo Gerardi, Gjorche Gjorgjev, Katarzyna Kossakowska, Eleonora Lano, Erik Levi, Stefano Marello, Cecilia Marengo, Piergiorgio Marengo, Antonello Molino, Luigi Mollea, Paolo Morone, Grazia Negro, Simone Pecchio, Maria Peluso, Paolo Pignatelli, Roberto Ruggeri, Maria Sandri, Elena Tarabra, Lucia Toppino, Lorenza Vacca, Enrico Vaira, Samuele C. Varrone, Emanuele Vassallo.

Distintivo in argento (15 prelievi)

Enrico Abburrà, Annunziata Apicella, Luigi Balocco, Angelo Becchio, Dumitru Viorel Bedreag, Elisa Beltrutti, Patrizia Berlese, Mariangela Bertello, Gian Mauro Bosticardo, Paolo Branco, Emanuele Cafagna, Marinella Chiarle, Lorenzo Costa, Giovanni Cutrone, Christian D’Antoni, Giovanni Delsanto, Francesca Demaria, Caterina Destefanis, Monica Farinelli, Simone Garello, Carmine Grasso, Carmela Gullo, Alfredo Iencarelli, Orce Lazarov, Daniele Malvicino, Ile Manov, Fabio Perrone, Gabriella Portoli, Salvatore Putzulu, Filomeno Romano, Andrea Ruggeri, Alessandro Spina, Claudio Taricco, Paolo Terzolo, Alberto Torchio, Vincenzo Trifirò.
M Distintivo in argento dorato (25 prelievi): Roberto Cane, Ezio Corino, Luigi Crisafulli, Matteo Del Corso, Roberto Giachino, Luca Giordanello, Alberto Masoero, Paolo Minuto, Abdelaziz Mounir, Alessandro Muò, Massimo Napolitano, Tiziano Negro, Nuri Palma, Angelo Peloso, Andrea Sala, Maurizio Sobrero, Simone Strizzi, Ivana Usan.

Distintivo in oro (50 prelievi)

Avis Alba conferma il direttivo e premia 120 donatori benemeriti 2
I premiati con 50, 75 e 125 donazioni.

Silvio Bailo, Davide Barile, Antonella Bertero, Lorenzo Bonardi, Andrea Casetta, Savino Dell’Agli, Francesco Fazio, Leonardo Ferretti, Luigi Grasso, Nicola Iorii, Davide Maretto, Daniele Musso, Salvatore Palumbo, Patrizia Rolando, Maurizio Voglino.

Distintivo in oro con rubino (75 prelievi)

Giorgio Ambrosano, Luigi Giulio Filipazzi, Riccardo Ghi, Erasmo Giove, Fabrizio Mollo.

Stella della solidarietà (125 prelievi)

Carlo Cordero, Priocca, 124; Livio Gallino, Canale, 124.

Premio per 150 donazioni (orologio)

Giorgio Farinasso, Magliano, 150; Franco Stroppiana, Alba, 146.

Avis Alba conferma il direttivo e premia 120 donatori benemeriti 3
Giorgio Farinasso e Franco Stroppiana, premiati per le 150 donazioni.

 

 

 

 

 

 

Oscar della generosità 2020

Avis Alba conferma il direttivo e premia 120 donatori benemeriti 4
Rosangela Vaccaneo, Carla Viglione e Anna Ronzana, le donne avisine insignite dell’Oscar della generosità 2020.

Nell’occasione è stato assegnato l’Oscar della generosità 2020, tradizionale riconoscimento concesso agli avisini che si sono particolarmente distinti nella loro attività di volontari. La scelta è ricaduta su Rosangela Vaccaneo, Carla Viglione e Anna Ronzana, da anni impegnate nel mantenere pulita la sede albese.

 

 

 

«Nel 2021 necessario incrementare le donazioni tra i giovani» dice il presidente dell’Avis di Alba, Giuseppe Ferraro

Presenti all’assemblea i dirigenti e i medici avisini, l’assessore comunale Elisa Boschiazzo, quello regionale Luigi Genesio Icardi e il Senatore Marco Perosino. Melania Marmifero, responsabile dell’antenna trasfusionale di Verduno, ha parlato dell’importanza della collaborazione tra l’Avis e l’ospedale. Andrea Tetto di Amami (Associazione malati anemia mediterranea italiana) ha evidenziato che, per chi è affetto dalla malattia e dipende da trasfusioni, il dono del sangue è indispensabile per sopravvivere.

Il presidente dell’Avis di Alba, Giuseppe Ferraro ha anticipato che la nuova autoemoteca sarà inaugurata in estate. L’obiettivo dell’Avis nel 2021 sarà incrementare le donazioni nelle scuole albesi, essendo necessario «un ricambio che solo i giovani possono garantire. Andando direttamente da loro, eventuali dubbi e paure si sciolgono», afferma Ferraro.

Confermato il Consiglio direttivo e i revisori dei conti

I soci presenti all’assemblea dell’Avis di Alba hanno confermato all’unanimità i membri uscenti del Consiglio direttivo (Giuseppe Ferraro, Pierluigi Binello, Gianfranco Canavese, Luciano Garello, Cristina Gonella, Franco Vicentini, Carla Bonino, Giuseppe Destefanis, Carlo Farinetti, Giovanni Battista Casetta, Isotta Carosso, Roberto Cravanzola, Marta Castagnotto, Gianluca Adriano, Mario Grimaldi, Carlotta Bordino, Serena Scavino) e i revisori dei conti (Fulvio Pittatore, Giuseppe Albesiano, Enrica Barberis). Sono anche stati scelti i candidati albesi per il rinnovo del Consiglio provinciale avisino: oltre a Ferraro, ci saranno Carlo Farinetti, Franco Vicentini, Luciano Garello e Flavio Zunino.
Pur con i problemi legati alla pandemia, il bilancio relativo alla raccolta di sangue è positivo: nel 2020 infatti hanno donato 2.733 persone, ovvero 94 in più rispetto al 2019. Il numero delle sacche è aumentato di 123 unità, ottenendo il totale di 4.484

d.ba.

Banner Gazzetta d'Alba