Domenica Carlo Petrini sarà ospite a di Rocche’n Roll per l’evento Innesti

Canale: a Casa natura i ragazzi di Rocche’n roll intervistano Carlo Petrini

ECOLOGIA Un gruppo di giovani che vuole raccogliere il testimone dalle generazioni precedenti: un passaggio di consegne per un nuovo inizio, ma in continuità con il passato. Non a caso si chiamerà “Innesti. Una scommessa per l’ambiente”: è il primo evento in presenza organizzato dall’associazione Rocche’n Roll, un gruppo di giovani impegnati nella salvaguardia di territorio,  cultura e ambiente naturale del Roero.

Domenica 27 giugno,  Casa natura a Canale, accoglierà, dalle 18,  Carlo Petrini, simbolo vivente delle della difesa ecologica: giovani e giovanissimi, soci dell’associazione, intervisteranno il fondatore del movimento Slow Food, in un dialogo tra generazioni che verterà sulle sfide e le lotte, combattute sino ad oggi, per la tutela dell’ambiente , manifestando della volontà dei giovani del Roero di raccogliere il bagaglio di competenze, valori e ideali del passato per pensare il futuro del territorio.

Spiega Francesco Occhetto, uno dei fondatori dell’associazione Casa natura: «L’idea di “Innesti” sorge dalla speranza di smuovere le coscienze e, ragionando insieme a personaggi di ampie vedute e competenze come Petrini, diffondere piccole linee guida per essere custodi delle sorti future di Madre Terra» . Una scommessa per l’ambiente affidata al dialogo tra  giovani  e le voci più significative fra i custodi dell’ambiente. «Vogliamo guardare al futuro senza dimenticarci dei molti solchi di cambiamento già tracciati, per favorire nuovi innesti e nuova linfa ma anche memoria e cooperazione», conclude Occhetto.

All’evento seguirà una cena conviviale, in collaborazione con  Scout, l’associazione Arte Migrante, con l’animazione musicale di Lee Fry (Roberto Casetta) e Radio Fujot, la stazione Web canalese.

Federico Tubiello

Banner Gazzetta d'Alba