Monsignor Dho, il ricordo di Marello: «Essere buoni cristiani vuol dire essere buoni cittadini»

Monsignor Dho, il ricordo di Marello: «Essere buoni cristiani vuol dire essere buoni cittadini» 1

ALBA L’ex sindaco di Alba, oggi consigliere regionale, Maurizio Marello affida a un post su Facebook il suo ricordo del vescovo Sebastiano Dho, morto ieri: «Pastore illuminato, prete conciliare, lo voglio ricordare come profondo conoscitore della Costituzione repubblicana di cui difendeva e promuoveva costantemente i valori. Per lui essere buoni cristiani voleva dire essere innanzitutto buoni cittadini.

Nel 2010, alla fine del suo mandato, venne nella sala consiliare albese a parlare dell’enciclica “ Caritas in veritate” di Papa Benedetto.  Nella circostanza accogliendolo usai queste parole “ La ringrazio per avere svolto in modo esemplare e discreto il ruolo di annunciatore del messaggio. Ho sempre apprezzato la Sua schiettezza nel parlare e lo schierarsi dalla parte dell’ultimo, del povero, dello straniero: insomma la fedeltà al Vangelo e la capacità di leggere ed analizzare in profondità la questioni sociali .”
Grazie mons. Dho.

Banner Gazzetta d'Alba