Alle luminarie ci pensano Aca, Comune e Banca d’Alba

ALBA Anche il Natale 2021 di Alba sarà illuminato dalle luminarie che creano l’atmosfera e rendono la città più accogliente, pronta a stringere in un caldo abbraccio gli abitanti e i frequentatori che la raggiungeranno per gli acquisti.

alba natale 2019 luminarie
Foto di repertorio

A supportare lo shopping, con i negozi aperti in un clima di ritrovato ottimismo, concorre l’installazione delle luci a opera della collaudata sinergia nata tra Associazione commercianti albesi, Comune di Alba e Banca d’Alba che si accollano totalmente i costi delle luminarie diffondendo, insieme alla luce, la speranza in una svolta definitiva per questo periodo storico di straordinaria complessità.

I comitati dei centri commerciali naturali  Alba sotto le torri commercianti Centro storico, Albauno corso Piave e Albapiù corso Langhe con il supporto organizzativo dell’Aca hanno installato i decori luminosi che risplendono in città.

«Il Comune di Alba rinnova la collaborazione con Aca e Banca d’Alba per supportare il commercio albese», affermano il sindaco Carlo Bo e l’assessore al turismo Emanuele Bolla. «Mentre ci prepariamo a vivere le ultime settimane di Fiera in programma fino al 5 dicembre, a breve verranno annunciati gli eventi natalizi che promuoveranno la bellezza della nostra città che va oltre ai mesi autunnali e che renderanno ancora più piacevole lo shopping natalizio nei negozi cittadini. Le luminarie ovviamente non possono mancare per illuminare e colorare anche queste festività».

«Natale è essere una sola comunità», sostiene il presidente di Banca d’Alba, Tino Cornaglia, Presidente di Banca d’Alba. «Questo passa attraverso la donazione che i nostri soci hanno voluto garantire alla Caritas locale e simbolicamente anche attraverso queste luminarie che contribuiscono a ravvivare la città nelle festività natalizie».

«Questo è stato l’anno della ripartenza e anche se bisogna tenere alta la guardia e mettere in campo ogni azione necessaria per arginare ogni recrudescenza della pandemia, abbiamo iniziato a guardare al futuro con concreta speranza», afferma Giuliano Viglione, presidente dell’associazione commercianti albesi. «Per tornare ai livelli pre-pandemici e recuperare i fatturati perduti, tuttavia, la strada è ancora lunga e per questo, ancora una volta, abbiamo scelto di aiutare il commercio nel suo cammino».

Banner Gazzetta d'Alba