Facciamo festa nel segno della responsabilità

Quale futuro per la chiesa di Santa Chiara a Bra? 1

BRA Con la fine dell’anno, arriva sempre il tempo di valutare “a che punto siamo”. In questo 2021, poi, abbiamo attraversato ancora mesi molto faticosi, caratterizzati dall’evolversi della pandemia e in particolare dalla fase della vaccinazione estesa, che ha permesso tuttavia di recuperare spazi e momenti prima negati.

È ancora necessario tenere alta l’attenzione proprio in vista delle festività imminenti, attuando comportamenti responsabili a salvaguardia della salute di tutti, anche se questo ci costa ancora qualche piccolo sacrificio che vorremmo evitare.

Facciamo festa nel segno della responsabilità

Anche quest’anno l’Amministrazione comunale di Bra, che ho l’onore di guidare, è stata impegnata in tanti progetti e iniziative, condizionati per parte dal contesto socioeconomico-sanitario contingente: dal sostegno economico alle imprese e alle famiglie, a interventi migliorativi degli spazi pubblici e dei servizi in una chiave funzionale e moderna, senza dimenticare i prestigiosi appuntamenti per il pubblico, da Cheese al festival Bra’s, dai tanti eventi estivi alla nuova stagione teatrale del Politeama appena avviata. Fil rouge che sottende sempre l’operato dell’Amministrazione in tutti i campi è il tema della sostenibilità sia essa economica, sociale, culturale e ambientale.

Tra i tanti obiettivi che abbiamo per il prossimo anno, ne condivido uno con i lettori: ridurre la quantità di rifiuti prodotti, a partire dai prossimi regali di Natale, scegliendo doni eco-compatibili o regali di solidarietà che scaldano il cuore e ci aiutano a festeggiare l’arrivo del 2022, che auguro sia pieno di soddisfazioni. E che ci regali anche tanto “senso civico” per le nostre belle città e paesi.

Gianni Fogliato, sindaco di Bra

Banner Gazzetta d'Alba