Manuele Franco e Luca Pieri vincono il primo Grappolo storico

Il driver di San Damiano d'Asti all’esordio sulla Subaru di Balletti s'impone in cinque delle sei prove. Al secondo posto Luca Perosino e Federico Verna in gara sulla Lancia Delta. Sul podio finale Lorenzo Gilli e Simone Franchi sulla Ford Sierra Cosworth. Le verifiche post gara cambiano la classifica nei primi dieci. Nella Regolarità Sport un colpo di scena finale regala la vittoria a De Faveri e Blotto.

Manuele Franco e Luca Pieri vincono il primo Grappolo storico 1
Franco-Pieri ©Stilyng

MOTORI Rispettando i pronostici della vigilia, Emanuele Franco e Luca Pieri s’impongono nella prima edizione del rally del Grappolo storico. La gara promossa dal San Damiano rally club, che ha preso il via dalla suggestiva cittadina immersa nelle colline Alfieri, ha visto in gara 41 equipaggi, 31 dei quali impegnati nel rally affiancato dalla regolarità sport. Su un tracciato tecnico e spettacolare reso ancora più impegnativo dalla neve caduta in settimana, Emanuele Franco e Luca Pieri hanno sfruttato a pieno la confidenza sulle strade di casa e hanno portato al successo la performante Subaru Legacy, curata dal team Balletti, che il pilota sandamianese guidava per la prima volta. Partiti subito molto forte, i portacolori della New Driver’s hanno accumulato un vantaggio considerevole già nelle prime battute. Nel proseguo della competizione, l’equipaggio Subaru non ha dato impressione di mollare tranne l’ultimo impegno cronometrato andato a Luca Perosino e Federico Verna, un risultato che ha consolidato definitivamente la seconda posizione assoluta ottenuta al via con la Lancia Delta integrale.

Sul podio finale concludono al terzo posto Lorenzo Gilli e Simone Franchi a bordo della Ford Sierra cosworth. Una posizione ereditata nel corso della quinta prova che ha registrato il ritiro di Fabrizio Cravero e Oddino Ricca protagonisti di una uscita di strada. Marcello Miotto e Alessandro Verna fanno compiere i primi chilometri alla Lancia Delta appena terminata e chiudono al quarto posto finale. Alle loro spalle Mauro Beltramo e Roberto Aresca, protagonisti di un’ottima prestazione all’esordio a bordo della Ford Sierra ex ufficiale curata da Chiavenuto.

Sesto posto finale per Sergio Mano e Matteo Barbero al via con la Peugeot 309 Gti, seguiti nella generale da Massimo e Matteo Migliore al via sulla Opel Kadett Gte, dopo che nel corso delle verifiche post gara i commissari tecnici decidevano per l’esclusione dalla classifica finale della Opel Corsa di Alessandro Bottazzi e Ilaria Magnani. Ottavi  troviamo Fabrizio Cavaglià e Davide Aime sulla piccola Opel Corsa, seguiti dai varesini Gaetano Mazzetti e Maria Landolina a bordo della Fiat Ritmo. In decima posizione ci finiscono Cesare Bianco e Stefano Casazza sulla Porsche 911 vincitori del primo raggruppamento.

Manuele Franco e Luca Pieri vincono il primo Grappolo storico
De Faveri ©Stilyng

Nella Regolarità Sport successo per per David De Faveri e Marco Blotto a bordo della Peugeot 205 dopo che Italo Ottinetti e Pamela Mirani sembravano in grado di poter conquistare il successo sfumato nel finale per un errore. Fra le scuderie vittoria per la Europeed.

Fabio Gallina

Banner Gazzetta d'Alba