Il Piemonte resta in zona gialla

Ricoveri contenuti, ma in crescita: da domani il Piemonte torna giallo

In PIEMONTE, nella settimana dal 27 dicembre 2021 al 2 gennaio 2022, il numero dei nuovi casi e dei focolai cresce, come nel resto del territorio nazionale. L’Rt puntuale calcolato sulla data di inizio sintomi passa da 1.35 a 1.44 e la percentuale di positività dei tamponi sale al 18%. L’incidenza è di 1.817 casi ogni 100mila abitanti. Il tasso di occupazione dei posti letto di terapia intensiva è del 21,7% e quello dei posti letto ordinari è del 26%. Numeri che, seppur in crescita, mantengono il Piemonte in zona gialla.

«Anche in questa giornata di festa la macchina vaccinale del Piemonte ha somministrato oltre 34mila vaccini», sottolineano il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, e l’assessore alla Sanità, Luigi Genesio Icardi. «Di questo non possiamo che ringraziare tutti gli operatori del nostro sistema sanitario e i cittadini che, anche in giorni festivi, hanno risposto alla chiamata al vaccino. Vaccinarsi è importante ora più che mai, in un momento in cui il virus sta circolando a livelli mai avuti prima, per proteggere noi, i nostri cari e l’intera comunità».

I numeri di oggi, giovedì 6 gennaio: in Piemonte 14 ricoverati in più in terapia intensiva, l’aumento più marcato degli ultimi mesi. Il totale passa a 136, mentre negli altri reparti l’Unità di crisi regionale ha registrato un incremento di 53 pazienti, che porta il dato complessivo a 1.513. Sul fronte dei contagi, con 14.103 nuovi casi su 72.103 tamponi diagnostici processati, il tasso di positivi è del 19,6%, mezzo punto inferiore rispetto a ieri. Sale ancora la quota di asintomatici, tra i nuovi positivi: 75,7%. Dodici i decessi, due relativi a oggi; le persone in isolamento domiciliare diventano 119.115, i nuovi casi di guarigione sono 4.261. Dall’inizio della pandemia in Piemonte sono stati registrati 564.942 casi positivi, 12.119 morti e 432.059 guariti.

Nel giorno dell’Epifania la campagna vaccinale del Piemonte prosegue senza sosta: sono 34.313 le persone comunicate all’Unità di crisi regionale che oggi hanno ricevuto il vaccino contro il Covid. A 4.563 è stata somministrata la prima dose, a 2.031 la seconda, a 27.719 la terza. Sono stati oltre 2.600 quelli vaccinati in questa giornata di festa dedicata a loro su tutto il territorio regionale. Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 8.142.877 dosi, di cui 3.122.413 come seconde e 1.556.157 come terze, corrispondenti al 98,9% di 8.235.500 disponibili.

Banner Gazzetta d'Alba