Profughi dall’Ucraina, cosa fare per avere l’assistenza sanitaria dell’Asl Cn2

Per tenere i medici nei paesi servono incentivi

ALBA La Regione Piemonte e le comunità di Langhe e Roero partecipano attivamente all’accoglienza dei cittadini provenienti dal teatro di guerra in Ucraina, dimostrando l’usuale ospitalità e generosità.

Tutte le persone che verranno ospitate sul territorio dell’Asl Cn2 verranno prese in carico dall’azienda, di concerto con le amministrazioni dei Comuni del territorio, seguendo le indicazioni ministeriali e regionali.

I Comuni, la protezione civile, le associazioni o i privati, una volta che i cittadini ucraini saranno giunti nel territorio, forniranno a questa Asl:

  • i relativi dati anagrafici;
  • la scansione o una fotocopia dei documenti di identità;
  • la data di ingresso nel territorio nazionale;
  • l’indirizzo presso il quale sono ospitati i cittadini ucraini.

La documentazione dovrà essere inviata al seguente indirizzo e-mail: greenpass@aslcn2.it .

Saranno, inoltre, assicurate le attività di sorveglianza sanitaria e prevenzione della diffusione del Sars-Cov-2: verranno eseguiti i tamponi per escludere l’infezione da Sars-Cov2 in atto, dopodiché gli eventuali casi ed i relativi contatti saranno trattati secondo i protocolli attualmente vigenti. Sarà proposta la vaccinazione anti-Sars-Cov-2, qualora questa non fosse stata completata in patria. Inoltre, saranno garantite, sia per i bambini sia per gli adulti, le vaccinazioni contro tutte le altre malattie infettive prevenibili, secondo le indicazioni del vigente piano nazionale di prevenzione vaccinale e della Regione Piemonte. Per eventuali richieste di informazioni o comunicazioni telefoniche relative alla prevenzione vaccinale sono disponibili i seguenti recapiti del Servizio di igiene e sanità pubblica: 0173-59.45.21 – 0173-59.45.22.

Inoltre, subito dopo l’arrivo, a ogni persona viene assegnato dall’Asl un codice Stp (straniero temporaneamente presente), documento che permette l’erogazione dei servizi urgenti o essenziali.

Con tale documento il cittadino ovunque ospitato può rivolgersi:

  • all’ambulatorio Isi (orario citato sul documento consegnato al momento dell’assegnazione del codice Stp, vedere tabella in calce);
  • presso gli ambulatori della continuità assistenziale (ex guardia medica, vedere tabella in calce);
  • al pronto soccorso del presidio ospedaliero Ferrero in caso di effettiva emergenza;
  • consultorio di Alba e Bra (assistenza in gravidanza e durante la maternità, vedere tabella in calce)

La presenza di un cittadino proveniente dal teatro di guerra viene segnalata alla questura di Cuneo, che provvederà alla concessione di un permesso di soggiorno per motivi umanitari e, previa acquisizione autonoma o con richiesta da parte dello sportello Asl (Cup) del codice fiscale, al cittadino ospite verrà assegnato a un medico di medicina generale o pediatra di libera scelta disponibile vicino alla residenza definita. Da quel momento i cittadini ospiti seguiranno gli stessi percorsi di cura dei cittadini italiani, sulla base delle indicazioni fornite dai medici curanti.

Si richiede la collaborazione di tutta la cittadinanza in modo da accogliere gli ospiti in modo da ridurre, per quanto possibile, la loro sofferenza e le loro difficoltà inevitabili seguendo i percorsi di assistenza e cura più corretti.

Orari di attività del servizio di continuità assistenziale (ex guardia medica)

Il servizio di continuità assistenziale assicura prestazioni notturne, festive e prefestive attraverso interventi ambulatoriali e /o domiciliari nei seguenti orari:

  • notti feriali e festive dalle 20.00 alle 08.00
  • sabato e giorni prefestivi dalle 10.00 alle 20.00
  • giorni festivi dalle 08.00 alle 20.00

Sedi di continuità assistenziale e comuni afferenti:

Postazione Comuni di competenza
ALBA
c/o Casa della Salute
ex Ospedale San Lazzaro
Via Pierino Belli, 26
0173/316316
Alba, Albaretto della Torre, Arguello, Barbaresco, Barolo, Frazione Baraccone di Castagnito, Castiglione Falletto, Diano d’Alba, Frazione Canove di Govone, Grinzane Cavour, Guarene, Frazione Annunziata e S. Maria di La Morra, Lequio Berria, Frazione S. Antonio di Magliano Alfieri, Monforte d’Alba, Montelupo Albese, Monticello d’Alba, Roddi, Roddino, Rodello, Serralunga d’Alba, Sinio, Treiso
CANALE
Via S. Martino, 3/A
c/o Distretto Ospedale
0173/316316
Baldissero d’Alba, Canale, Castagnito capoluogo, Castellinaldo, Ceresole d’Alba, Corneliano d’Alba, Govone capoluogo, Magliano Alfieri capoluogo, Montà d’Alba, Montaldo Roero, Monteu Roero, Piobesi d’Alba, Priocca, S. Stefano Roero, Vezza d’Alba
CORTEMILIA
C.so Divisioni Alpine, 35
c/o Distretto e Poliambulatorio
0173/316316
Bergolo, Bossolasco, Castelletto Uzzone, Cerretto Langhe, Cissone, Cortemilia, Cravanzana, Feisoglio, Gorzegno, Levice, Niella Belbo, Perletto, Pezzolo Valle Uzzone, S. Benedetto Belbo, San Giorgio Scarampi, Serravalle Langhe, Torre Bormida
SANTO STEFANO BELBO
Via Stazione, 21
Casa di Riposo Ravone
0173/316316
Benevello, Borgomale, Bosia, Camo, Castiglione Tinella, Castino, Cossano Belbo, Mango, Neive, Neviglie, Rocchetta Belbo, Santo Stefano Belbo, Trezzo Tinella
BRA
c/o Casa della Salute
Ex Ospedale S. Spirito
Via Vittorio Emanuele, 3
0172/420377
Bra, Cherasco, La Morra (escluse le frazioni Annunziata e S. Maria), Monchiero, Narzole, Novello, Pocapaglia, Sanfrè, Santa Vittoria d’Alba, Sommariva del Bosco, Sommariva Perno, Verduno

 

Centro Isi – Informazione salute immigrati Asl Cn2

Alba Via Vida, 10 (Ex Convitto)

Mercoledi e Giovedì dalle 9.00 alle 12.00

Medico presente in sede il mercoledì

0173/316.280

Bra Lunedì e Venerdì dalle 9.00 alle 12.00

Medico presente in sede il venerdì

0173/316.280

 

Consultori (Assistenza in gravidanza e durante la maternità) Asl Cn2

Alba Via Armando Diaz, 3

Dal Lunedì al Venerdì

dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle ore 13.30 alle ore 16.00

0173/316.145-147

Bra Via Vittorio Emanuele II, 3 (Ex ospedale Santo Spirito)

Dal Lunedì al Venerdì

Dalle ore 8.30 alle 12.30 e dalle ore 13.30 alle ore 16.00

0172/420.423-448

Banner Gazzetta d'Alba